[Lugge] Re: proposta di corso e "linea guida"

  • From: Rodolfo Carolei <lotharx@xxxxxxxxxxx>
  • To: lugge@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Wed, 24 Sep 2003 09:21:25 +0000

Ciao,
premetto che ho installato e provato molte distros e quindi penso che ognuna 
abbia pregi e difetti (perfino windoze ha dei pregi!); inoltre penso che 
ognuno abbia il sacrosanto diritto di scegliersi quella che preferisce, ma un 
conto è la libera scelta e un'altro la didattica. Purtroppo, per problemi 
vari, non potrò assistere al corso, anche se mi interesserebbe molto. Credo 
però che dobbiate stabilire un target-utente ben preciso prima di iniziare e 
questo è possibile solo se si dispone di un numero ragionevolmente sicuro di 
adesioni, le quali devono, oltre che coprire le varie ed eventuali, 
assicurare un gettone, come si fa nel mondo civile, ai relatori. In mancanza 
di un target-utente ben preciso, infatti, non è possibile nemmeno 
lontanamente proporre delle linee guida. Permettetemi, poi, di sostenere 
l'opinione di Stefano Sartini che proporrebbe l'uso di Slackware quale distro 
esemplare; e questo non tanto per motivi sentimentali, quanto pratici; 
infatti  nella maggior parte dei laboratori informatici attrezzati per lo 
studio di sysadm siti negli USA si fa così (vedi Linux Gazette), e questo 
perchè la distro è più asciutta e maggiormente conforme allo standard POSIX, 
quindi molto più adatta allo studio ed all'analisi. Ovviamente, poi, ognuno 
utilizzerà la distro che preferisce con Sam, Smit, Linuxconf, DrakConf ecc... 
So che i puristi ad oltranza preferirebbero LFS, ma credo che queste siano 
questioni di lana caprina; comunque se un corso non nasce sotto il patrocinio 
di un vendor specifico la scelta dovrebbe necessariamente cadere su di una 
distro 'asettica' che faccia da minimo comun denominatore a tutte le altre. 
Altra proposta è quella di aprire, ove possibile, alle adesioni di altri Lug 
e | o associazioni & so on, per contrastare la maledetta tendenza che ha 
questa città a rinchiudersi ed a badare solo al proprio campanile (we live in 
a global world, not in a yellow submarine!), oltre ad incrementare i fondi 
del Lug e dare a Cesare quello che è di Cesare. Penso che in mancanza di un 
target-utente e di una base software comune, l'alternativa sia solo la 
discussione tematica per la quale non è necessaria alcuna linea guida essendo 
il relatore padrone assoluto e del modo e del metodo. Quindi vi inviterei a 
considerare maggiormente le questioni didattiche e organizzative poichè, 
credo proprio che dal punto di vista tecnico non vi manchi proprio niente.

Rfc.

parapaponzi <parapaponzi@xxxxxxxxx>

========----------

 Prima di scrivere in m-list per favore leggi il regolamento
 http://www.lugge.net/soci/index.php?link=manifesto

 Archivio delle e-mail postate in lista
 http://www.freelists.org/archives/lugge/

 Modifica dell'account sulla lista LUGGe
 http://www.lugge.net/soci/index.php?link=manifesto.htm#list


Other related posts: