[Lugge] Re: proposta di corso e "linea guida"

  • From: Stefano Sartini <root@xxxxxxxxxxxxx>
  • To: lugge@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Fri, 26 Sep 2003 15:42:10 +0200

Come sempre la mia vita è piena d buoni propositi, puntualmente disattesi =)

alessandro wrote:

Premesso che purtroppo non potrò partecipare al corso per impegni lavorativi e scolastici (sigh!), vorrei spezzare una lancia in favore delle ipotesi di Roberto A.F. con le considerazioni da utente linux alle prime armi come sono.
La Slackware è una distribuzione che mi rievoca una notte insonne a cercare di fare partire il server grafico ed il mouse

Stop. Cerchiamo perlomeno di convergere su alcuni punti comuni, in modo che la discussione serva almeno come "infarinatura" generale" e nn proprio come pingpong;


Assioma Base 1: Server Grafico & Mouse Non Servono Sui Server.
Corollario all' Assioma Base 1: Tutto quello che non serve su un sistema, è potenzialmente dannoso. Quindi Server Grafico & Mouse su un server sono dannosi.


Perchè? Perchè introducono potenziali bug locali & remoti, perchè appesantiscono il sistema blablablabla... solite cose trite e ritrite.


(che su mandrake andavano benissimo alla prima), varie imprecazioni e 45 minuti circa per rimettere a posto mandrake 9.1 (con tutto configurato e funzionante sin dal primo avvio).
Visto che probabilmente un utente alle prime armi giungerà da una Redhat o mandrake e quindi sarà abituato (giustamente o no) ad avere un sistema che almeno nelle parti più essenziali (scheda video, monitor, scheda audio...) si riesce a configurare con semplicità, credo che un impatto con una diistribuzione com e la Slackware lo porterebbe inesorabilmente a: 1) bestemmiare la sua divinità preferita dopo i primi problemi per configurare le periferiche essenziali, probabilmente con frasi puerili del tipo "sulla mia distribuzione questo funzionava subito"

Compito a casa:
Esporre brevemente (massimo 1 facciata) le periferiche essenziali per il funzionamento di un server. Lo studente puo' avvalersi di esempi pratici, ma non vale citare "me l'ha detto mio cugino sistemista che senza la webcam USB un server di posta non funziona".


2) sommergere, innondare la lista e/o gli insegnanti del corso di domande e disperati appelli. In tal modo un corso di 30 ore sull'home proxy diivernterebbe un corso di 28 ore di slackware applicata e 2 ore per l'argomento trattato.

Qui devo fare un preambolo, doveroso. Mi sono astenuto dal dirlo visto che spesso cito la Slackware, e volevo evitare di generare dubbi su possibili "conflitti di interesse": Io (insieme ad altri ragazzi) importiamo e vendiamo materiale Slackware. CD Set originali, magliette, adesivi e stronzate simili. Ma perchè proprio Slack ?


Perchè Slackware è la base per imparare BENE ad usare GNU/Linux. Esattamente come un sistemista dovrebbe sapere a memoria i comandi del vi... Ok, ci sono editor + potenti, ma la volta che non ci sono? Che si fa?

Slackware (ma non è la sola, è che è quella che IO conosco meglio e quindi quando ne parlo parlo a ragion veduta) è un po' una sorta di MCD (Minimo Comun Denominatore) tra le distro. Se una cosa funziona sotto Slackware, funziona praticamente su TUTTE le distro, comprese solitamente anche piattaforme *BSD.

Perchè quando uno vuole imparare uno strumento musicale per prima cosa t fanno studiare il pianoforte? Perchè una volta che sai suonare quello, hai le basi per suonare virtualmente tutti gli strumenti. Esattamente come imparare il C. O, a mio personale giudizio, un po come imparare ad usare Slackware ;))
Se non avessi fatto il passo da RedHat verso Slack, ora probabilmente saprei un sacco di belle cose sugli RPM, ma poco di come funziona GNU/Linux, di come si usa un compilatore, come farsi le librerie, ottimizzare il codice, risolvere i problemi and so on...
Ora so ricompilare praticamente qualsiasi cosa su qualsiasi distro, ma proprio perchè ho imparato dove questo è la norma, ovvero con Slack. E diciamocelo, a volte la pigrizia di trovare tutto pronto fa desistere dal sistemare qualche errore di compilazione, ma è proprio sbattendoci la testa che si capisce il perchè...


Prevedo quindi purtroppo che alla fine gli utenti avranno imparato poco sulla Slackware e su come si configura e pochissimo sull'argomento del corso e saranno un pochino contrariati visto che non potranno nemmeno dire "tanto era gratuito".

"Insegnate alla gente a pescare invece che dare loro del pesce".
Torno a dire, se il problema è che GNU/Linux è complicato, allora perchè non rimanere a Winzozzo?


La mandrake (ma anche la redhat) risolverebbe molti di questi problemi a mio aiso e potrebbe essere adatta a questo corso, specificando ovviamente che usando la slackware e ricompilandosi i sorgenti è meglio (è meglio si, ma anche con la mandrake si può ed ottengo subito un risultato)

Non so se ora è cambiato qualcosa, ma quello che dici sino ad un annetto fa era falso per molte distro "user friendly". Addirittura RedHat prese il GCC dalla versione ALPHA (nemmeno beta), il famigerato GCC 2.96, con il quale non si riusciva a compilare praticamente nulla, nemmeno il kernel. E le librerie sono messe un po a caso in tutto il FS, non è proprio immediato compilare qualcosa alla prima (e in fin dei conti c sta, sono distro che vivono sul sistema RPM, niente da dire).


> ed è più
professionale: a questo punto l'utente medio basso può scegliere se accontentarsi del risultato funzionante ma "mediocre" che ha raggiunto od elevarsi ad un gradino superiore provando ad usare l'altra soluzione , magari frequentando un corso avanzato che potreste proporgli :)
insomma credo sia come imparare ad andare in bicicletta: le rotelle si possono sempre togliere quando si vuole, ma per partire sono necessarie!
In futuro gli si potrà sempre insegnare a fare le cose in maniera professionale, ma da subito ( e con poche ore per il corso) si rischia di fargli "sbucciare le ginocchia" e perdere l'interesse o quandomento generargli un senso di frustazione!

Totalmente d'accordo, per questo in quasi ogni mail ho insistito sul TARGET del corso, e continuo ad essere convinto che se lo scopo è insegnare a gente "che va in bici on le rotelle", allora permettimi di dire che prima di insegnare ad andare su una ruota in impennata o fare le sgommate (l'equvalente di metter su un server) magari è meglio partire da qualcosa di + basso livello, non credi ?


Allora si, installiamo X e Mplayer e xmms, ma non spacciamolo come un corso serio per preparare server SOHO-ready :) (ma nemmeno faceto direi :)

Ultima precisazione: sono spesso ironico nei commenti, ma lo faccio in puro spirito scherzoso, per cui leggeteli con lo spirito pienamente condiviso da me del "just for fun" :)

scusate per l'email un po' lunga
ciao,
alessandro


Stefano

========---------- Prima di scrivere in m-list per favore leggi il regolamento http://www.lugge.net/soci/index.php?link=manifesto

Archivio delle e-mail postate in lista http://www.freelists.org/archives/lugge/

Modifica dell'account sulla lista LUGGe http://www.lugge.net/soci/index.php?link=manifesto.htm#list

Other related posts: