[Lugge] Re: proposta di corso e "linea guida"

  • From: Roberto A.F. <robang@xxxxxxxxx>
  • To: lugge@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Thu, 25 Sep 2003 13:25:52 +0200

On Thu, 25 Sep 2003 00:07:58 +0200
Simone Ravarotto <roger900port@xxxxxxxxx> wrote:


> Mi posso offrire di preparare e
> divulgare, eventualemnte decidessimo di proporre corsi di questo tipo,
> 
> determinati argomenti, ma in base ad un programma ben strutturato e
> che auspico sia trattato, proposto ed approvato in sede di consiglio
> nel caso la maggioranza dei soci non si opponga a questa forma di
> sostentamento dell'associazione (non vedo il motivo comunque, come non
> lo vedevo in passato, e mi auguro che il buon senso prevalga nei
> confronti della diffidenza verso le singole persone!).

 Ottimo. 
 Il programma del corso comunque andava approvato dal consiglio _anche_
se tutti avessero applaudito alla prima proposta.
 Come ho detto in precedenza, non coltivando velleità di rielezione, far
felice la maggioranza dei soci, non solo non è ai primi posti ma, non è
nemmeno presente fra la lista delle mie priorità... mi basta che vada
bene alla maggioranza _attiva_ dei soci, cioè di quelli che lo faranno,
e ovviamente al consiglio.
 ;-)

 
> >  Rimane da conoscere quanti sarebbero gli insegnanti disponibili a
> > partecipare, con che ruoli, con che orari ed eventualmente a quali
> > condizioni. Ovviamente sarebbe, prima di organizzarlo, anche bello
> > conoscere quanto interesse susciti questa iniziativa.

[cut&paste]
 
> Per quanto riguarda gli orari, sono impossibilitato per la mattina ed
> il pomeriggio di tutta la settimana ma posso organizzarmi per la sera
> a metà settimana.

[cut&paste]

 Queste sono questioni che si porranno nella stesura del programma.
 Sarebbe anzi bene contarsi e pensare di vedersi per stendere un
programma.
 

> >  Grazie dell'attenzione,
> 
> riguardo a Mandrake, temo di non poterti aiutare, per lo
> meno a livello server. Trovo sia un'ottima distribuzione
> desktop-oriented ma non ho alcun knowledge a livello server-oriented e
> non sono interessato - a meno che non mi trovi più di un motivo
> ^valido^ per rimpiazzare una Debian o un Slackware ben configurate.

 Di motivi validi ne sono stati esposti diversi (almeno due) e IMHO
ormai anche ben chiariti.
 Il problema è che la parola "valido" è un giudizio che può essere
soggettivo e/o contestuale.
 Sulle questioni soggetive non mi pronuncio. Ho viaggiato parecchio
negli ultimi due anni per capire che ogni comunità (i sysadmin linux
_sono_ una comunità) ha la sua cultura e che nessuna comunità è disposta
a rinunciarvi.
 
 Io NON sono contrario all'uso di Salckware come base software. Desidero
solo che ci si renda conto che l'uso di QUELLA base software implica un
maggiore impegno rispetto ad un'ALTRA. Se chi propone Slackware è
convinto che meriti il maggior impegno che richiede allora anche per me
va bene. In fondo dare consigli su Slackware, per qualcuno, potrebbe
essere più divertente che usare Mandrake per forza... quindi... "just
for fun"!
 :D


 CONTESTUALEMENTE

 "valido" può essere anche un giudizio contestuale come quando dici:

> Trovo [che MDK] sia un'ottima distribuzione desktop-oriented 

 e quando dici:

> [Server? Niente di meglio di] una Debian o un Slackware ben
> configurate

 Allora bisogna chiedersi se __ben configurate__ è IL PROBLEMA da
/evitare/ o è IL PROBLEMA da insegnare a /risolvere/?
 Se l'obbiettivo è insegnare a configurare un server UNIX POSIX con
kernel Linux ed ambiente GNU allora Slackware una è una  "valida"
scelta. Sono d'accordo.
 Se insegnare a mettere su N servizi su un PC affinchè l'utente desktop
possa provare in tempi brevissimi le potenzialità di GNU/LINUX anche in
campo server allora una scelta "valida" è Mandrake perchè ci si può
concentrare sui servizi saltando a  piè pari la configurazione della
macchina.

 L'importante è che il programma del corso sia corente fra
obbiettivo/target e scelta dei mezzi.
 Se passiamo N lezioni a spiegare come configurare l'HW diventa un corso
di INSTALLAZIONE + RETE e ci manca ancora la parte sicurezza che è tanto
cara agli utenti slackware, quindi INSTALLAZIONE + RETE + SICUREZZA.
Come diceva Stefano Sartini un corso del genere rischia di impegnarci
per 100 ore!
 Facciamo che siamo bravi a farlo in 50 ore, anzi meno 30 ore, son
ocomuque 12/15 lezioni.

 Abbiamo tutto questo tempo/voglia con il Linux Day a meno di 2 mesi?
IMHO no.
 Allora sulla SICUREZZA dobbiamo sorvolare. Se concordiamo sul target
SOHO/LOW LEW NETWORKIG può essere credibile sorvolare per poi tornarci
sopra con un corso specializzato. Sull'installazione Slacware possiamo
in parte sorvolare a patto che poi gli insegnati si impegnino 1 o 2 ore
la settimana per rispondere, sulla lista lugge, ai problemi di
configurazione Slackware e per organizzare l'utenza Slackware in modo
che si auto-sostenga, cioè che fra alunni imparino ad aiutarsi
reciprocamente con qualcosa di più che RTFM (Read The Fucking Manual).


 Ciao,
-- 
   ,__    ,_     ,___   .-------=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-.
   ||_)   ||\    ||_   /      Proud Member & Master of the LUGGE   |
   || \   ||¯\   ||¯     linuxgrp: http://www.lugge.net            |
   ¯¯  ¯° ¯¯  ¯° ¯¯  °   homepage: http://digilander.iol.it/robang |
\  Roberto A. Foglietta  reg num : #219348 by the Linux Counter    |
 `---------------------=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-'
========---------- 
  
 Prima di scrivere in m-list per favore leggi il regolamento 
 http://www.lugge.net/soci/index.php?link=manifesto
 
 Archivio delle e-mail postate in lista 
 http://www.freelists.org/archives/lugge/ 
 
 Modifica dell'account sulla lista LUGGe 
 http://www.lugge.net/soci/index.php?link=manifesto.htm#list
 
  

Other related posts: