[zxspectrum] Re: SpecLisp vs Campus LIsP

  • From: Massimo Raffaele <massimo.raffaele@xxxxxxxxx>
  • To: "zxspectrum@xxxxxxxxxxxxx" <zxspectrum@xxxxxxxxxxxxx>
  • Date: Wed, 29 Apr 2015 18:56:32 +0200

Il giorno 29 aprile 2015 11:54, Stefano Bodrato <stefano_bodrato@xxxxxxxxxxx

ha scritto:

La risposta di Enrico mi ha ricordato del vecchio LISP per lo Spectrum del
1983 (Serious Software), e ho voluto approfondire.

[...] entrambi hanno un solo un editor di linea che supporta il solo tasto
"DELETE", entrambi gestiscono solo numeri interi [...]


O_O


[...] un linguaggio non provvisto di funzionalità di editing e non in
grado di riportare il listato delle istruzioni già inserite [...]


OO__OO


Ho disassemblato lo SpecLisp ma al momento ne ho capite solo piccole
parti. Posso sicuramente sbagliare, ma credo che l'atomo nello speclisp
sia costituito da 3 byte, il primo dovrebbe essere il TAG che identifica
il tipo e lo stato dell'elemento (numero, binding, true/false, ecc..) e gli
altri due dovrebbero costituirne il contenuto (valore o puntatore).
Campus LIsP invece si basa su tipi LONG (4 byte) , con i primi 4 bit
dedicati a tipo e stato (lo stato dell'elemento comprende marcature simili
a quelle che si fanno sui file system con i comandi di "erase").


OOOO____OOOO !

Max

Other related posts: