[zxspectrum] Re: R: Re: Psicologi (era: A proposito di BBK, (era Gli Outlet del Tedeschi :-)))

  • From: Luca Alimandi <luca.alimandi@xxxxxxxxxx>
  • To: zxspectrum@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Fri, 10 Apr 2015 00:54:36 +0200

Malantrucco Carlo ha scritto:


Inviato da iPhone

Il giorno 09/apr/2015, alle ore 04:42, Massimo Raffaele <massimo.raffaele@xxxxxxxxx <mailto:massimo.raffaele@xxxxxxxxx>> ha scritto:

Ma siamo sicuri che col tempo i provider si sentiranno in dovere
di mantenere dati messi lì decenni prima? Chi li obbliga?


Io non mi preoccuperei.
Primo perché non metterò mai dati sensibili sul cumulonembo, e secondo perché avrò sempre e comunque un backup locale (doppio, almeno, e dislocato in due posti diversi).

E allora siamo da capo a dodici, perché dovrai periodicamente trasferire personalmente quel backup da una memoria di massa "antica" ad una "moderna" ... che è proprio quello che vorremmo evitare!

è vero che la mole aumenta ma è anche vero che lo spazio di
storage aumenta in modo tale da ridicolizzare quasi quello che
anni fa sembrava enorme.


Su questo concordo.
Non credo sarà una questione di spazio ma di costo, affidabilità, disponibilità, sicurezza, velocità.

Dai, siamo realistici... pensi che da un giorno all'altro possano sparire TUTTI i player PDF/DOC ecc.?

Penso (e spero) proprio di no.

Che non ci sia il tempo di fare conversioni?

Ecco, questo spero invece che non sia mai necessario, le conversioni sono faticose e molto spesso imperfette.

Che non ci siano sistemi di virtualizzazione/emulazione in grado di far girare un lettore PDF?

Spero non si debba arrivare neanche a questo per leggere un semplice PDF ...

Carlo
Esempio: oggi ho buttato una trentina di CD con su film e cartoni animati che avevo realizzato per i miei bambini (quando erano tali!) e che oggi non saprei nemmeno come leggere.
Certo, potrei ricercare in Internet i software con cui leggere DivX, VCD ecc. ma a che pro? Probabilmente tra qualche decennio sarebbero completamente inutilizzabili. Eppure solo una decina di anni fa erano formati diffusissimi.

Altro esempio: i DB e i documenti in vecchi formati (DBF, DB di Paradox, WordPerfect, e perfino i vecchi formati DOC di Word per DOS o di WordStar...). Ultimamente ho fatto fatica a trovare qualche software capace di rendere esattamente quei file così come erano quando sono stati creati!... Certo, alla fine qualcosa si riesce a fare, ma diventa sempre più laborioso. Chissà come sarà tra 10 o 20 anni!.... Eppure questi erano formati molto diffusi con cui furono prodotti un'enorme quanti tà di documenti all'epoca!...

Insomma, quello che voglio dire, è che, mentre anche dei geroglifici ormai persi nella memoria sono stati reinterpretati e tradotti senza avere nè strumenti particolari nè nozioni di codifica specializzate, lo stesso non si può fare con i nostri avanzatissimi ma complicatissimi documenti multimediali. Di fatto anche un seplicissimo file di Word è in pratica "codificato" (per lo meno per quanto riguarda l'impaginazione, le immagini, i metadati, ecc..) e riportarlo "in vita" senza il suo specifico software non è cosa semplice...

E poichè in informatica mi sembra che l'andazzo in voga è il "butta, butta" anzichè il "riusa e ricicla", ho il timore che, se di volta in volta qualcuno non si preoccupa di tradurre e convertire nei nuovi formati e media, l'informazione andrà piano piano persa irrimediabilmente.

Basta pensare ai vecchi dischi in vinile e alle cassette, o peggioo ancora ai filmini in 8 e super 8 e ai famigerati microfilm. Dopo neanche 40 anni, comincia ad essere difficile riascoltarli e rivederli perchè gli strumenti per poterlo fare non li produce più nessuno (o quasi) o hanno costi proibitivi. E se nel frattempo qualcuno non si è affrettato a trasportare musica, parole, immagini, filmati, ecc. su nuovi media, addio!...

Un paio di anni fa mi sono affrettato a portare le quasi 100 cassette di filmini dei primi anni dei miei figli da cassette Video8 a DVD (tra l'altro ancora non ho masterizzato i DVD ma li ho solo salvati su un Hard Disk capiente...) perchè qualche anno prima mi si era rotta la telecamera con cui avevo registrato quei film, e per poterli vedere ancora ne dovetti comprare un'altra, sempre Video8, quando ormai era un sistema obsoleto e si trovavano solo telecamere digitali... Forse oggi farei molta fatica a trovarne ancora una, o mi costerebbe un occhio della testa!...

Dunque la tecnologia molto avanzata presenta indubbiamente grandi vantaggi e offre enormi possibilità, ma ha anche i suoi lati oscuri e i suoi problemi...
A me l'idea di non conservare nulla su supporti sotto il mio diretto controllo, ma di inviare tutto su qualche server sperduto nel mondo attraverso Internet non mi da fiducia... Per lo meno non per i file dei comuni mortali... Altra cosa sono i servizi di archiviazione digitale professionali (quelli usati, ad esempio, dalle aziende e dalle pubbliche amministrazioni per gestire l'archiviazione sostitutiva, che risponde a precise normative e prevede la messa in atto di specifche procedure di backup, di conversione di formato senza perdita di informazione, ecc.)

--

|_ /-\


Other related posts: