[zxspectrum] Re: R: Re: A proposito di BBK, era Gli Outlet del Tedeschi :-)

  • From: Massimo Raffaele <massimo.raffaele@xxxxxxxxx>
  • To: "zxspectrum@xxxxxxxxxxxxx" <zxspectrum@xxxxxxxxxxxxx>
  • Date: Tue, 7 Apr 2015 22:25:35 +0200

Il giorno 7 aprile 2015 21:17, Luca Alimandi <luca.alimandi@xxxxxxxxxx> ha
scritto:


Fermi, fermi, non scappate... Non scrivo 5 fogli A4... Solo 3! ;-)


:-D


Riassumo (!) alcune idee che mi avete suggerito durante i vari post e
ri-post...


Eh... l'accostamento "riassumere" e "Luca Alimandi" è un ossimoro :-).


Poi, però, penso che anche un "bravo" psicologo possa fare del bene, ed
anche molto. Ma qui si va veramente un po' a "fortuna", perchè ne ho
conosciuti di molto diversi.


Sono d'accordo :-).


Dai tipici "azzeccagarbugli", a dei bravi professionisti, che già con il
solo saperti ascoltare ti infondono calma e sicurezza, cose fondamentali
per cominciare (o ricominciare) ad affrontare le cose con il piede giusto...


NON sono d'accordo.
Il solo saper ascoltare non basta. Per quello davvero "basta" un amico
(spero che ognuno almeno uno straccio di amico ce l'abbia. Includendo anche
il compagno/compagna o comunque una persona vicina).
Dico "non basta" perché a me era spesso capitato, mentre raccontavo (di me,
della settimana, dei miei pensieri, ecc.), di pensare "ma questo posso
anche raccontarlo a Roberto, lo racconto già a Roberto, a che mi serve
ripeterlo?". In più sentivo anche mentalmente ticchettare il tassametro :-(.
(Roberto era il mio migliore amico)


2) Psicologi, Psicoterapeuti e Psichiatri: qui ho qualche nozione derivata
dall'esperienza di mia moglie, che è una psicologa e psicoterapeuta.


Mi sfugge la (sottile?) differenza tra psicologo e psicoterapeuta...

(tra parentesi, ma qui avete tutti mogli psicologhe o psicoterapeute?? Tu,
Carlo.. chi altri?)


Gli psicologi sono dei "laureati" in psicologia, per cui hanno effettuato
degli studi che permettono loro di interpretare i fatti e le sensazioni
descritte da soggetti sotto esame, condurre inchieste e screening,
organizzare e guidare corsi, consigliare manager di aziende e di istituti,
lavorare in centri di aiuto alla vita, alle coppie in difficoltà, ecc. Ma,
in teoria (e dico in teoria perchè, purtroppo, la cosa non sempre viene
rispettata) non sarebbero abilitati a condurre vere e proprie "terapie"
psicologiche.
Per poter fare questo devono (credo per legge) acquisire una specifica
"abilitazione" che viene generalmente rilasciata alla fine di un corso di
specializzazione da parte di una delle tante scuole di psicoterapia.
Lo psicoterapeuta, anche se conduce una qualche forma di "cura"
psicologica, non può far ricorso alla farmacologia, per la quale è
abilitato solo uno psichiatra; in caso di bisogno, dunque, deve chiedere a
quest'ultimo di fare la sua diagnosi ed un'eventuale prescrizione.


Ah, quindi è questa (l'abilitazione) la differenza di cui chiedevo sopra?

Max

Other related posts: