[zxspectrum] Re: Italia bussa in UK

  • From: faces70@xxxxxxxxxxx
  • To: zxspectrum@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Tue, 24 May 2005 12:32:35 +0200

>Sembra strano ma in UK forse pare normale mandarsi soldi "nascosti" in
lettere.
Piu' di una volta ho mandato contanti in busta anche in Italia, e via posta
prioritaria.
Non ho avuto il minimo problema, l'unica precauzione che ho preso e' stata
quella di
avvolgere la banconota in un foglio, in modo da non lasciarla intravvedere
in trasparenza.
Fidarsi e' bene... ;^)

>> ma in effetti (anche se non si potrebbe) è possibile
>> inviare in europa una raccomandata con ricevuta di ritorno(Registered

>> mail) per avere la certezza che i soldi arrivano.
>>
>Vuoi dire che io prendo una raccomandata, metto l'indirizzo inglese e la
>lettera anche se non dovrebbe, gli arriva lo stesso?
No, e' che non potresti inviare banconote nelle raccomandate.
E' esplicitamente vietato dalle Poste, anche se si tratta di un divieto
teorico, visto che non mi e' mai capitato che qualcuno controllasse il
contenuto di una lettera.

>Concordo. Tempo fa acquistai un oggetto dalla Germania e pagai attraverso
>IBAN. Ricordo che
>all'inizio in banca fecero storie ma poi presi
>circa 15 euro di commissione, hanno operato.
>No comment.
Non per fare l'avvocato del diavolo, ma mandare un vaglia internazionale
non costa poi tanto meno... se mi ricordo bene sui 10 euro.

>Hai mai operato via paypal?Come funziona tutta la
>transazione di compra-vendita?
Per inviare un pagamento devi innanzitutto essere registrato,
dopodiche' basta sapere l'indirizzo e-mail della persona che vuoi
pagare, indicare quanti soldi e in quale valuta e confermare.

Viene creato un addebito sul tuo conto PayPal, che subito viene
compensato con un addebito sulla carta di credito che hai agganciato.
Viene quindi creato un accredito sul conto PayPal del tuo creditore
e inviata ad entrambi un'e-mail di conferma dell'avvenuta transazione.

Sulla sicurezza, ti posso dire che ho perfezionato parecchi
pagamenti senza avere problemi di nessun tipo, nemmeno sulla carta di
credito vera e propria.
Se preferisci non correre rischi, concordo con Alberto:
apri una carta ricaricabile (la PostePay e' quella che costa meno)
e registri quella come mezzo di pagamento.
Sul sito http://www.poste.it trovi tutte le informazioni (e i costi) del
servizio.

Nel caso si usi una carta ricaricabile, l'unica precauzione e'
assicurarsi l'esistenza di un credito sufficiente, per evitare
di vedersi rifiutato l'addebito (e consequente mandola con PayPal).

Cesare.


Other related posts: