[zxspectrum] Re: Dischi in vinile

  • From: Alfonso Martone <a.martone@xxxxxxxxxxx>
  • To: zxspectrum@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Tue, 6 Apr 2004 00:25:58 +0200

Il tizio e' un po' lamer perche' dice piu' volte che occorre trasferire 
gli "audio pulses" su nastro e poi caricare. E' dunque evidente che lui 
e' un sessantaquattrista, poiche' li' si puo' fare solo in quel modo (a 
causa di quel maledetto registratore dedicato): sullo Spectrum bastava 
invece collegare l'uscita cuffie del mangiadischi con la porta EAR...

L'adventure dei Thompson Twins ha l'aria di un 33 giri (wow!) in cui 
c'entrerebbero in teoria parecchi programmi registrati a velocita' 
ordinaria. Un supporto "33 giri" costa peraltro assai piu' di uno "45 
giri" (sul quale gia' c'entrano due software, uno per lato, visto che i 
quattro minuti e mezzo per lato ci sono abbondantemente).

Una curiosita' pero' mi rimane ancora: visto che il registratore era 
universalmente riconosciuto come "la" periferica immancabile accanto ad 
ogni Spectrum, con che criterio commerciale hanno tentato di lanciare 
sul mercato dei software su vinile? :-)

Divertentissimo il deficiente che prende sonno durante l'ascolto della 
musica e si sveglia di botto con l'header del loader dell'adventure 
Aural Quest :-)

Il commento sul C64 e' comunque di un lettore di quel sito (un olandese 
appassionato di cartoni animati), non dell'autore della pagina sui 
programmi da vinile (che peraltro, pur mostrando le schermate Spectrum, 
come detto sopra, parrebbe anche lui un commodoriano di ferro...).


Other related posts:

  • » [zxspectrum] Re: Dischi in vinile