[openhw-trento] gestire termoresistenza per estrusore

  • From: Matteo Perini <perini.matteo@xxxxxxxxx>
  • To: openhw-trento@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Sun, 13 Aug 2017 11:22:55 +0200

Ciao a tutti,

sto ristrutturando una vecchia stampante 3D professionale e mi sono imbattuto in un problemino.

Pensavo di rimpiazzare il riscaldatore dell'estrusore con uno standard (tipo reprap 12V 40W) ma mi sono accorto che la potenza è troppo bassa.

Questa 3D infatti monta un riscaldatore da 150W alimentata a 120V tipo questo:

http://www.ebay.it/itm/Watlow-9114-G5a68-D10-Firerod-heater-element-150w-120v-/271789913113?hash=item3f47f0f419:g:h7UAAOSwPYZU8R5~

La resistenza interna è 95Ohm.

E qui vengono le domande:

1) ipotizzando di voler utilizzare il riscaldatore originale come ottengo i 120V?

2) mi servono in DC o in AC? forse per una resistenza è indifferente?

2) posso pensare di utilizzare corrente alternata a 240V e con uno switch allo stato solido fornire al massimo metà potenza tramite pwm in modo da limitare la potenza come se fossero 120V?

non ho trovato riscaldatori a 12 V che fanno 150w anche perchè servirebbero 12-13A che i mosfet dello schield RAMPS non riescono a gestire.

Voi che fareste?

Ciao

Matteo


Other related posts: