[Lugge] Re: lugge censurato

  • From: "robang@xxxxxxxxx" <robang@xxxxxxxxx>
  • To: "lugge" <lugge@xxxxxxxxxxxxx>
  • Date: Thu, 2 Oct 2003 12:35:35 +0200

in allegato il msg...
 
|> Per quanto mi riguarda non si risponde ad una battuta (con smile) con 30
|> righe di delirio, a maggior ragione essendo tu il *ssst* -
presidente-moderatore-eccecc
|> di questa "banda di matti".

 Non c'e` migliore avvocato per un uomo che la sua stessa moglie/compagna con
questa considerazione... parto gia` in svantaggio nei tuoi confronti!
 :D

|> Così facendo spingi le persone a voltarti le spalle o, nel migliore dei
|> casi, a rafforzare l'idea che ti fai influenzare dai rapporti che hai con
|> altri, che scusa tanto sono solo affari tuoi.
|> Rifletti prima di scrivere (e di parlare) ;-)

 Io rifletto e mi prendo il tempo per farlo.
 Alessandro ha preso un mail indirizzato a te e sapendo benissimo che era in
moderazione lo ha spedito in lista. Si e` permesso di fare questo per via della
confidenza che ha con me, non per altro. 

 Come puoi constatare la moderazione non e` la censura e` solo un modo di
trattare temi delicati, che possono avere risvolti personali, concedendosi piu`
tempo di quanto non sia un click and reply!

 Chiunque viene iscritto in questa lista puo` ottenere gli indirizzi mail dei 
partecipanti quindi la moderazione non e` una diminuzione della liberta` di 
parola perche` tutti possono comunicare con tutti.  
 
 Paolo era in cattiva fede altrimenti avrebbe accettato le 24 di moderazione.
 Il problema di collaborare con il GLUG e` quello di ottenere da loro rispetto
e correttezza senza dover usare le maniere forti!

 Se oggi come oggi ci iscrivessimo alla loro lista e ci facessimo i fatti nostri
su quella lista in buona  sostanza non avrebbero nemmeno da lamentarsi, ci hanno
invitato, eppure NESSUNO di noi e` mai andato a disturbarli. Solo qualche
invito, breve, umile (non l'ho scritto io!) e sporadico. 
 
 Comunque visto che tu ed Alessandro siete cosi` bravi a capire le persone e a
rapportarvici saro` felice se sarete voi a portare il seguente messaggio: "Il
LUGGe e` disposto a collaborare con il GLUG a patto che l'invito sia esteso a
TUTTI quelli che fanno LUGGe e nel rispetto dell'identita` dell'Associazione". 

 Un altro problema infatti a collaborare con il GLUG e` che non avendo
un'identita` definita nessuno parla per il GLUG ma ognuno parla per se... quindi
io con chi vado a parlare di collaborazione? Per loro probabilmente si tratta di
una condizione ideale: liberta` di dire e fare tutto quello che gli pare senza
nessuna responsabilita`... per chi deve collaborare con loro un po' meno!

 Hai scritto la tua opinione pubblicamente ed io ti ho risposto.
 Concorde o meno desidero ti invito a chiudere questo thread qui. 
 Hai il mio mail e puoi passare in pvt. 




 PER I LETTORI ACCANITI

 Il problema con il mail di Paolo _non_ e` una questione personale ma invece
presenta alcuni problemi oggettivi che si vogliono nascondere dietro alle
questioni personali:

  - Paolo ha prima chiesto un account con un indirizzo che di solito non usa, 
forse sperando di non essere moderato e poi ha mandato un invito ma come
puro e semplice reply. Poteva mandare un msg in lista anche senza iscriversi
ma sapeva che sarebbe passato per la moderazione (infatti se noi non riceviamo
3/4 msg di posta economico/pornografica e` perche` facciamo selezione
all'ingresso!)

 - L'invito non era a tutti si legge nel testo: "ci incontriamo in privato ma
possono partecipare tutti quello che desiderano fare GLUG" (ora non riesco ad
essere preciso perche` sono in facolta` ma ti quoto il pezzo appena torno a
casa). Ora questo significa che al loro incontro non sono benvenuti proprio 
TUTTI. Questo non mi pare sia un invito alla collaborazione come vorrebbe
sembrare!  Forse era soltanto un messaggio del tipo: "venite con noi perche` da
noi e` tutto gratis!"

 - Paolo dice che e` possibile frequentare entrambi i LUG ma questa frase  e` di
un ovvieta` spaventosa. Percio` chi la legge la interpreta come: "prima non era
possibile" oppure "anche se vi dicono che non si puo`:  voi potete".  Ma nessuno
ha mai detto cio`!
 
 Insomma il sospetto che  Paolo sia venuto qui in lista con il solo intento di
piantare un casino e addossarmene la responsabilita` non era piccolo (visto modo
e maniera). Per questo e` stato moderato e si voleva temporeggiare per offrire
una risposta che  di collaborazione cercando di non finire in polemica con
questa persona.

 Se il LUGGe non collabora con il GLUG e` anche perche` il GLUG fino ad oggi non
ha mai fatto alcuna attivita` eccetto il Linux Day 2002 a cui noi _non_ fummo
invitati e a cui comunque non andammo perche` avevamo il nostro da fare. 

 Oggi un problema di collaborazione fra LUGGe e GLUG sta nella frase: "sono
incontri privati ma chi vuol partecipare al GLUG puo` venire". Cioe` nella
volonta` di qualcuno di tenere fuori altre persone con lo strumento della
polemica e mancando di rispetto, volutamente e con impertinenza, alle regole e
alle persone che hanno fatto il LUGGE. 


 Ciao,
--
Roberto A. Foglietta
mailto:robang@xxxxxxxxx
http://digilander.iol.it/robang
http://www.lugge.net

Other related posts: