[Lugge] Re: Problemi di installazione USB su Mandrake

  • From: komplikazione <komplikazione@xxxxxxxx>
  • To: lugge@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Thu, 31 Mar 2005 17:01:38 +0200

* Roberto A. Foglietta <roberto.foglietta@xxxxxx> [31-03-2005 14:27:33]:

> giomasca1959@xxxxxxxxx wrote:
> >Ciao a tutti,
> >e` da un po' (dall'ultimo linux day) che seguo la vostra mailing list con 
> >l'obiettivo di installarmi 
> >un sistema linux; finalmente sono riuscito a comprarmi un hard disk nuovo di 
> >zecca per il mio portatile 
> >e 3 giorni fa ho installato la Mandrake 10, va abbastanza bene pero` ho 
> >ancora alcuni problemi con i 
> >device usb e spero riusciate ad aiutarmi.
> >Procedo per punti.
> >1. Avendo un portatile (anche un po' datato, Dell Latitude CPX H500GT) ho 
> >bisogno di un hub USB per 
> >poter collegare piu` dispositivi ed io ne ho uno alimentato. L'hub e` 
> >completamente trasparente per 
> >Linux cosi` come lo era per Windows? Essendo necessario il mount dei device, 
> >posso scambiare di posto 
> >ai vari device usb collegati all'hub o devo tenerli sempre nelle stesse 
> >posizioni? La domanda la faccio 
> >perche` non mi e` chiarissimo come Linux rinomina i vari device, ossia se ho 
> >2 device ad esempio sda ed 
> >sdb con che criterio Linux assegna il nome ai 2? Il primo che rileva e` sda 
> >ed il secondo sdb o come? 
> >Se ribootstrappando inverto la posizione dei 2 i loro nomi rimangono gli 
> >stessi di prima o no? Come mi 
> >devo regolare in etc/fstab in caso di device che migrano da una porta all' 
> >altra a seconda delle 
> >esigenze?
> 
>   l'hub se è fatto bene deve essere trasparente.
>   riguardo al cambio di dispositivo generalmente è gestito da automounter del 
> kernel di mandrake ma 
> ovviamente ci sono alcuni problemi che sono comuni anche a windows:
> 
>   se metti una chiave usb viene vista come F: o /dev/sda
>   se ne metti una seconda viene vista come E: o /dev/sdb
> 
>   Naturalmente non è predisposto a riconoscere quale delle due chiavi debba 
> finire su quale dispositivo 
> ma generalmente vige l'ordine cronologico di inserimento.


a ovviare a questo problema è arrivato udev.

vale a dire che se tu hai una chiavetta usb in cui l'id del vendor è
"pippo" puoi fare in modo che tale chiavetta venga riconosciuta come
/dev/pippo (p1 p2 pX)

aggiungendo questo in /etc/udev/udev.rules 

BUS="scsi", SYSFS{vendor}="PIPPO",NAME="pippo%n"


(per capire quale è 'id del vendor ad es puoi usare systool -vb scsi ...
credo esista anche in mdk)




> 
> 
> >Il masterizzatore di DVD (su hub usb) e` stato rilevato senza problemi e 
> >funziona sempre alla prima. 
> >Invece per gli altri device usb sono dolori.
> >2. Pen drive usb, ho creato una dir /mnt/usbkey, monto il device da root 
> >(sda), ma riesco a vederne il 
> >contenuto solo da root e non dal mio utente; inoltre non so come crearmi 
> >un'icona sul desktop (simile a 
> >quella dei CD-rom e DVD) per  le operazioni sul device (da un suggerimento 
> >trovato su un sito mi dicono 
> >che se inserisco una riga opportuna in fstab me la dovrebbe creare facendo 
> >anche il mount, ma non 
> >succede, la riga che scrivo su fstab e` : /dev/sda /mnt/usbkey auto 
> >noauto,user,rw 0 0).
> >Se poi tento di configurare il device da harddrake mi da dei brevi messaggi 
> >di errori (stringhe in 
> >esadecimale di 20-30 char) e sembra vedere la mia chiave come un insieme 
> >dischi giganteschi (centinaia 
> >di GB, la mia chiave e` 128MB), pero` questo non ne pregiudica il 
> >funzionamento.
> >Riallacciandomi alla domanda 1, se rilevo e monto la chiavetta in varie 
> >situazioni, lei viene sempre 
> >chiamata sda da linux o il nome varia a seconda delle situazioni? In tal 
> >caso come mi regolo per fstab?
> 
>   la riga nell /etc/fstab deve essere simile a questa
> 
>   /dev/sda1 /mnt/removable auto 
> umask=0022,user,iocharset=iso8859-15,sync,kudzu,co
> 
>   per l'icona fai tasto destro sul desktop come il "configura il desktop..." 
> poi icone dei dispositivi, 
> riempi la casella "mostra le icone dei dispositivi" e riempi la casella 
> "dischi rigidi montati" e premi 
> applica e poi ok.
> 
>   In questo modo quando inserisci il dispositivo usb questo viene montato e 
> l'icona compare sul desktop. 
> Il modo migliore di rendere il dispositivo accessibile dall'utente è quello 
> di creare da root una sotto 
> cartella e associargli utente.gruppo del tuo utente.
> 
>   Se la chiavetta è un FAT (quasi sicuramente se non l'hai formatta ta tu da 
> linux) allora puoi evitare 
> la procedura sopra descritta della directory utente e modificare la riga 
> dell'/etc/fstab in maniera che 
> uid e gid corrispondano a quelle del tuo utente (vedere man mount, opzioni 
> per file system VFAT).
> 
> 
> 
> >3. Hard drive su usb, ho riciclato il vecchio hard disk che avevo sul 
> >portatile inserendolo in una box 
> >con uscita usb. Non riesco a farglielo vedere in nessun modo, fa un rumore 
> >infernale (ma collegato su 
> >un sistema  Windows funziona) e non so come chiamarlo (forse sdb?), ho 
> >provato a collegarlo sia prima 
> >che dopo il boot, su hub o direttamente sulla porta usb, ma non c'e` niente 
> >da fare. Il disco e` di 10 
> >GB. Mi sono creato una dir /mnt/usbhd, ma non riesco a montarlo, neanche 
> >harddrake lo vede. Sulle 
> >istruzioni del driver da caricare per l'usb ci sono le istruzioni da dare 
> >sotto linux, mi dice di 
> >creare la directory (fatto) e di chiamarlo sda1 (non lo riconosce). Altro 
> >excursus sulla domanda 1; 
> >quando e` che 2 device si chiamano sda ed sdb e quando sda0 ed sda1?
> 
>   per risponderti ho bisogno delle informazioni prodotte dal seguente 
> comando, come root
> 
>   fdisk -l /dev/usbhd
> 
>   Per ora termino qua, e comunque tieni presente che questa non è una lista 
> di supporto tecnico perciò 
> non è il caso di spedire tutti i tuoi problemi in un e-mail. Vale la pena 
> scrivere quello più urgente 
> per te, dimostrare di saper comprendere ed applicare i cosnigli dati. \
>   Nel frattempo, applicando i consigli, avrai maturato un po' più di 
> esperienza che ti permetterà di 
> risolvere forse anche gli altri o comunque di porre le altre domande in modo 
> più conciso e/o specifico.
> 
>   Per quanto mi riguarda il modo con cui hai posto le domande è esauriente ma 
> forse un po' prolisso. 
> Spero che questi ultimi consigli su come postare siano accolti con spirito 
> positivo e non presi come 
> critiche malevoli.
> 
>   Ciao,
> -- 
> Roberto A. Foglietta
> Analista Programmatore GNU/Linux
> SAD Trasporto Locale S.p.a.
> Corso Italia 13/N
> 39100 BOLZANO (I)
> 
> Tel.    +39/0471-450.261
> Fax     +39/0471-450.253
> ========---------- Archivio delle e-mail postate in lista 
> http://www.freelists.org/archives/lugge/ Prima 
> di scrivere in m-list per favore leggi il regolamento 
> http://www.lugge.net/index.php?mod=cosa_facciamo/gruppo_di_discussione
>   Modifica dell'account sulla lista LUGGe 
> http://www.lugge.net/index.php?mod=cosa_facciamo/gruppo_di_discussione#list
> 
>   

-- 
E' sempre preferibile fare una visita a casa con un amico.  I tuoi genitori non
ne saranno contenti, perche' ti vogliono tutto per loro e perche', in presenza
del tuo amico, saranno costretti a comportarsi come esseri umani maturi...
                -- Playboy, Gennaio 1983

Other related posts: