[Lugge] Re: Kernel 2.4.3 e

  • From: sergio <overlay@xxxxxxxxx>
  • To: lugge@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Sun, 22 Apr 2001 09:39:14 +0200

A dimenticavo che cos'è un kernel monolitico?
"Roberto A. F." wrote:
> 
> "overlay@xxxxxxxxx" wrote:
> 
> > Ciao vorrei sapere che differenza c'=E8 tra un * e M come modulo quando
> > compilo il kernel?
> 
> <*> significa hce il modulo viene intergrato nel kernel.
> <M> significa che il modulo viene compilato a parte
> 
> questo ha un vantaggio: quello di avere un kernel monolitico
> 
> e uno svantaggio: quello di occupare più memoria.
> 
> L'occupazione di memoria non è un problema sui computer attuali fatta
> eccezione quando l'immagine del kernel supera la capicità della bios di
> gestire l'immagine stessa al boot (per cui non boota).
> Il fatto di avere dei moduli da caricare è una scocciatura: quando usi
> partizione RaiserFS o in generale tipoA, specie se quella di /, allora
> il supporto per questi tipi di partizioni devono stare <*> integrati
> altrimenti non boot (a meno di non avere /boot in tipoB con tipoB <*>)
>  Con MDK 7.x e immagino 8.0 accade che se si compila un kernel
> integralmente monolitico allora ci si trova ad avere un sacco di problemi
> essendo gli script init previsti per un kernel modulare.
> 
>  Però un kernel monolitico è auspicabile sul fronte sicurezza... infatti
> il load di un mmodulo alteratocomprometterebbe l'intero sitema.
>  Per ragioni di sicurezain taluni casi si elimina il supporto per il load
> del moduli.
> 
> --
> 
>   ,__    ,_     ,___    .-------=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-.
>   ||_)   ||\    ||_    /     Proud Member & Master of the LUGGE    |
>   || \   ||¯\   ||¯      linuxgrp: http://lugge.ziobudda.net       |
>   ¯¯  ¯° ¯¯  ¯° ¯¯  °    homepage: http://digilander.iol.it/robang |
> \ Roberto A. Foglietta   icq uin : 1087 18 257                     |
>  `----------------------=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-=-'
> 
> Contro la censura on-line firma la petizione:
>  http://www.punto-informatico.it/petizione.asp
> 
> Art. 21. Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio
> pensiero con la parola,lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
> La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
> 
> Art. 33. L'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento.
> 
>                                 Estratto della Costituzione italiana.

Other related posts: