[Lugge] IMPORTANTE: gestione dell'associazione

  • From: "Roberto A. Foglietta" <me@xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx>
  • To: lugge@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Tue, 23 Nov 2004 08:22:38 +0100

Ciao,

 gentilmente vi chiedo di leggere tutto quanto il mail, anche se lungo.
 Magari stampatelo e leggetelo in treno o in autobus.


GESTIONE (ANCHE ECONOMICA) DEL LUGGE ====================================

 A parte che i nostri bilanci sono pubblici e vengono presentati una
volta l'anno o il saldo durante l'anno tutti i soci che ne facciano
richiesta.
 Premesso che il nostro bilancio è in attivo, devo però segnalare
quanto segue:

 a) causa le spese della sede di voltri (oltre l'affitto sono 13 euro
    anno per ogni socio che frequenta, riducendo la quota reale da 31
    euro a 18 euro effettivi)

 b) le spese per il linuxday che saranno circa 700 euro solo
    parzialmente coperte dai rinnovi di tessere sociali anche a causa
    del punto a)

 La nostra volontà come consiglio uscente non è quella di esaurire la
cassa sociale ma vorremmo che i nostri successori cominciassero con un
pò di fondi (ne deve rimanere almeno per un anno intero).

 A) Ora la sede di Voltri non è nostra intenzione lasciarla e sto
pensando a farla diventare una sede distaccata, sempre soci lugge, ma
con una gestione leggermente differente in maniera da distribuire le
spese in maniera più razionale e a fronte di un minore impegno economico
per l'associazione lasciare più libertà di gestione ai frequentatori
(qualora non ne avessero già abbastanza).

 B) i fondi per il linuxday erano stati programmati e quindi ci sono.

 Però per poter fare corsi e serate tematiche abbiamo bisogno di almeno
altri due cose costose:

 1) un portatile non troppo antico (altrimenti OpenOffice non ci gira)

 2) un proiettore decente, almeno 800x600.

 Da gennaio il consiglio ha stabilito che la quota sociale sarà di 35
euro invece dei 31. Però la raccolta delle quote sociali più di molto
non può salire e e può coprire le spese di gestione amministrativa ma
non copre completamente attrezzatura corsi e linuxday.

 Ovviamente sto parlando di tenere l'associazione indipendente da altri
soggetti ed enti. Purtroppo partnership con società commerciali non è
"bello" farne (indipendenza dal mercato) ed anche la neutralità politica
ha un costo molto alto. La libertà in generale è una merce "cara".

 Ergo il sostegno dei corsi deve essere ammortizzato con delle quote
specifiche per i corsi. Cosa che in passato ha destato violente
polemiche e non è mai stata fatto ma il risultato è sotto gli occhi di
tutti: non si fanno più corsi, meno corsi meno gente, meno gente meno
insegnanti, meno insegnanti  meno corsi. È un circolo vizioso.

 Il linuxtrent chiede 100 euro per un corso di una decina di lezioni,
quindi ormai è consolidato il fatto che i gruppi organizzati hanno
necessità di raccogliere fondi in modo programmato per sostenere le
attività.

 D'altronde il sistema colettivo (facciamo colletta) è un sistema che
produce risultati non prevedibili mentre un'associazione ha necessità di
avere un bilancio e non di andare alla "spera in dio". Inoltre il
sistema collettà è quello per cui alla fine pagano sempre i soliti.
Quindi è anche ingiusto.

 Io sono MOLTO CONTRARIO a mettere la cassetta delle elemosine al
linuxday anche perchè se non rimane vuota c'è il rischio che qualche
furbo di passaggio, approffitando di un momento di distrazione, se la
porti via. Esempio? Hanno fregato 9000 euro alla festa di ferragosto in
Valsugana promossa da un'associazione culturale locale!!

 Possibilità di raccogliere fondi sono:

 a) quote sociali
 b) quote dei corsi
 c) mercatini del PC usato con linux
 d) donazioni
 e) sponsorship

 Considerato quanto costa un pc nuovo (400 euro, per un buon 2GHz) e
quanto tempo ci vuole per installare un linux fool-proof su un pc
vecchio (300MHz a salire, alemo) oltre a tutte le beghe
amministrative/legali legate alla vendita a terzi e gestione di
contanti... bhè va bene per chi non ha niente da fare!

 Le donazioni sono accettabili solo attraverso bollettino postale in
questo modo si riduce a ZERO i problemi di gestione contante e ricevuta
ma da buon genovesi non ci speriamo molto!
 ;-)

 Le donazioni in HW sono le benvenute ma senza una sede fissa con
possibilità di installare dell'attrezzatura non possiamo accettare tutto
ma solo quello che riusciamo a dislocare.

 Per la stessa ragione le sponsorship sono difficili da ottenere perchè
una ditta raramente investe denaro in un'associazione senza stabile dimora.

 Perciò ad oggi le uniche strade percorribili sono:

 a) quote sociali
 d) donazioni

 L'obbiettivo è quello di trovare una sede o un concordato d'uso
sostenibile e stabile (almeno per 2 anni e rinnovabile) in maniera da
poter fare attività corsi per cui diventa possibile raccogliere:

 b) quote dei corsi

 ed essere sufficientemente credibili per ottenere

 e) sponsorship

 Io non vedo altre strade. Se qualcuno ha idee migliori è il benvenuto.


Ciao, -- Roberto A. Foglietta http://www.roberto.foglietta.name http://www.lugge.net ICQ#: 108718257


========----------


Archivio delle e-mail postate in lista http://www.freelists.org/archives/lugge/

Prima di scrivere in m-list per favore leggi il regolamento http://www.lugge.net/index.php?mod=cosa_facciamo/gruppo_di_discussione
Modifica dell'account sulla lista LUGGe http://www.lugge.net/index.php?mod=cosa_facciamo/gruppo_di_discussione#list



Other related posts:

  • » [Lugge] IMPORTANTE: gestione dell'associazione