[Lugge] Re: Bash Scripting problema...

  • From: Andrea De Gaetano <dega1999@xxxxxxxxx>
  • To: lugge@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Sun, 29 May 2005 02:11:31 -0700 (PDT)

> Come dice il signor Spok, c'è una prima volta in
> tutto... :-)
> Se volessi approfondire, in tldp.org trovi almeno un
> paio di HOWTO ottimi.
ti ringrazio approfondiro' sicuramente :)

> 
> *Errore 3, riga 7*
> La forma $(comando) viene sostituita dall'output
> dell'esecuzione di comando.
> Se grep non trova occorrenze, non restituisce
> output, quindi il contenuto di
> [ ] sarà una stringa vuota, che per convenzione è un
> valore falso: la
> procedura non restituisce niente, correttamente.
> Ma cosa succede quando grep trova qualcosa, cioè
> quando si incontra
> un'immagine JPEG? tra [ ] viene messo l'output di
> grep, una stringa del tipo
>       constitution_refit.jpg: JPEG image data, JFIF
> standard 1.01
> che manda in errore if.
Ah ecco :P 
Ora comincio a capire per bene..
Prima di iniziare a scrivere qualche script avevo
letto un po' di tutorial ma ora ho capito meglio
perche' non andava.. Ho provato anche ieri ma non ne
ero riuscito a venire a capo :)
> Siccome ti interessa sapere solo se l'output di file
> contiene la stringa
> JPEG, non quale sia il valore della stringa
> restituita, puoi usare 2
> soluzioni diverse:
> - 1. Usa: "$(grep -i E_JPEG temp.txt)"
>       Attenzione, non gli apici singoli ('), ma
> quelli doppi (").
> - 2. Usa: if grep -iq E_JPEG temp.txt ; then
>       L'opzione -q dice a grep di non restituire
> alcun output, perché verrà
> usato solo il suo stato di uscita, che sarà 0 in
> caso di successo (stringa
> JPEG trovata), che viene visto come valore vero da
> if, oppure 1 in caso di
> fallimento (stringa JPEG non trovata), che viene
> visto come valore falso da if.

ok molto chiaro grazie ;)

> A prima vista sembra una soluzione logica
> controcorrente (0 vero, 1 falso),
> ma ha un suo perché: per ogni comando esiste 1 e
> sola 1 condizione di
> successo, segnalata dallo stato di uscita 0, mentre
> possono esserci motivi
> diversi di fallimento, segnalati dal valore positivo
> dello stato di uscita e
> dipendenti dal comando stesso. Generalizzando: 0 è
> vero, > 0 è falso.
ok bene, mi adeguo pero' il contrario avrebbe avuto
senso comunuqe secondo me basta adeguarsi :)
> 
> Adesso passiamo alle ottimizzazioni.
> 
> *Ottimizzazione 1, riga 4*
> Perché usare la variabile $PWD? ls usa di default la
> directory corrente se
> non viene indicato alcun parametro.
> Usa: for elemento in $(ls); do
si ci pensavo pero' il tutorial che leggevo lo usava e
io seguivo quello comunque bene a sapersi :)
> 
> *Ottimizzazione 2, riga 4*
> Se vuoi usare come argomenti tutti i file della
> directory corrente, non
> serve richiedere l'output del comando ls, ma basta
> usare l'espansione dei
> wildcard.
> Usa: for elemento in *; do
> 
molto comodo :)

> *Ottimizzazione 3, riga 5*
> Non serve controllare che $elemento sia un file
> normale, tanto file
> restituisce una valore coerente anche per le
> directory.
>       $ file .
>       .: directory
> Semplicemente, verranno ignorate dall'if successivo.

vero hai ragione.

> *Ottimizzazione 4, riga 6*
> file può restituire la codifica mime, quindi un
> valore standard, mentre non
> è garantito che la stringa restituita di default sia
> sempre quella.
> Usa: file -i $elemento > temp.txt

bene :)

> 
> *Ottimizzazione 5, riga 6 e 7*
> Quando possibile, non utilizzare file temporanei.
> Sono più lenti che un
> accesso alla memoria e vanno gestiti (cancellati
> alla fine e in tutte le
> varie condizioni di errore ed interruzione).
> Inoltre, cosa molto importante,
> potrebbe esistere già un file col nome scelto.
> Usa: if file $elemento | grep -iq $E_JPEG ; then

Inizialmente lo script non usava file temporanei ma il
problema e' che non riuscendo ho cercato altri modi
per  venire a capo del problema :)

> 
> *Ottimizzazione 6, riga 6 e 7*
> Anziché cercare una stringa all'interno di un output
> di un comando, non
> sarebbe molto più comodo e performante controllare
> il valore esatto? file
> può restituire la codifica mime (ottimizzazione 4) e
> può restituire solo quella.
> Usa: if [ $(file -bi $elemento) = "image/jpeg" ] ;
> then

si sono d'accordo .. forse la prossima volta mi leggo
meglio il man dei vari programmi che vado ad usare :D

> 
> *Lucidata 1, riga 7*
> Se il blocco if contiene un solo comando, a me piace
> fare così:
> per controllare se la condizione è vera
>       [ "$(grep -i $E_JPEG temp.txt)" ] && echo
> "$elemento e' un jpeg"
> per controllare se la condizione è falsa
>       [ "$(grep -i $E_JPEG temp.txt)" ] || echo
> "$elemento non e' un jpeg"
> 
ok

> Riassumento:
> 
> #!/bin/bash
> E_JPEG=image/jpeg
> for elemento in *; do
>       [ $(file -bi $elemento) = $E_JPEG ] && echo
> "$elemento e' un jpeg"
> done

;) grazie 

> 
> Per il solo esempio riportato, si può anche scrivere
>       file -Ni * | grep -w image/jpeg | \
>       sed "s/\(.*\): image\/jpeg$/\1 e' un jpeg/"

O__O ... WOW!
Grazie mille per tutte le spiegazioni!

__________________________________________________
Do You Yahoo!?
Tired of spam?  Yahoo! Mail has the best spam protection around 
http://mail.yahoo.com 
========---------- 
 
 Archivio delle e-mail postate in lista 
 http://www.freelists.org/archives/lugge/ 
 
 Prima di scrivere in m-list per favore leggi il regolamento 
 http://www.lugge.net/index.php?mod=cosa_facciamo/gruppo_di_discussione
  
 Modifica dell'account sulla lista LUGGe 
 http://www.lugge.net/index.php?mod=cosa_facciamo/gruppo_di_discussione#list

 
  

Other related posts: