[Linuxtrent] Re: Hard disk danneggiato

  • From: "Marco Ciampa" <ciampix@xxxxxxxxx>
  • To: linuxtrent@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Fri, 11 Aug 2006 13:08:29 +0200

On Fri, Aug 11, 2006 at 12:33:22PM +0200, Andrea Rossato wrote:
> Il Fri, Aug 11, 2006 at 11:34:49AM +0200, Flavio Visentin ebbe a scrivere:
> > -----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
> > Hash: SHA1
> > 
> > Francesco Galgani wrote:
> > > così da evitare sia messaggi di errore sia la possibilità di
> > > perdere dati?
> > 
> > Sì, sarebbe possibile indicando a mkfs l'elenco dei badblocks (man mkfs
> > per ulteriori info).
> > Anyway è assolutamente sconsigliato farlo, dato che se hai già rilevato
> > settori danneggiati significa che il disco probabilmente sta per
> > defungere definitivamente.
> 
> qualche mese fa ho avuto un problema analogo ed ho ricevuto risposte
> analoghe.
> invece di gettare il disco fisso ho installato smartmontools, ho letto
> tutta la documentazione. quindi ho forzato la scrittura dei badblocks
> con dd: il disco ha  riallocato i settori danneggiati e da allora non
> ha piú dato problemi (ovviamente continuo a monitorarlo e a fare
> backup continui).
> prima di prendere decisioni affrettate ti consiglierei di fare
> altrettanto. un bel backup, qualche prova seguendo la documentazione.
> se la cosa non funziona puoi sempre cambiare disco...
Hai qualche teoria per il comportamento che hai descritto? Mi interessa
molto. In effetti il discorso fatto da Flavo ha una pecca abbastanza grossa.
I settori dei dischi sono "protetti" da codici ECC. Il che vuol dire che
l'hd è in grado di rilevare gli errori e _alcune_ volte di correggerli ma,
quando li corregge automaticamente, non da segnalazioni (e quindi devi usare
per es. le suddette utility per capire cosa è successo) mentre quando non ci
riesce segnala il settore come difettoso. Questo non vuol dire che non possa
comunque sostituire il settore con uno spare e mi sono sempre domandato come
si potesse "forzare" il disco a farlo. Mi sa che tu sei riuscito a scoprire
come. Alla prossima formattazione il disco non segnala più nessun settore
danneggiato (perché c'è stata la sostituzione) e l'unici modo per rilevarla
è appunto tramite le suddette utility.
Occhio che alcuni "nefasti" dischi, eliminano la tabella di sostituzione dei
settori con gli spare al riavvio (alcuni vecchi? toshiba per es.) per cui se
li spegni e li riaccendi si "dimenticano" dei settori danneggiati.
C'era stato un 3d in proposito sulla ml del kernel Linux con dei dipendenti
Toshiba anonimi come testimoni del cattivo comportamento del firmware dei
dischi T. da cui nasceva l'esigenza di tenere _comunque_ l'elenco dei settori
danneggiati anche per i nuovi fs.
  
bye

-- 

Marco Ciampa

+--------------------+
| Linux User  #78271 |
| FSFE fellow   #364 |
+--------------------+
-- 
Per iscriversi  (o disiscriversi), basta spedire un  messaggio con OGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request@xxxxxxxxxxxxx


Other related posts: