[FLUG] Re: Linux Day 2005 [OT]

  • From: Giacomo Alessandroni <g.alessandroni@xxxxxxxxxxxx>
  • To: fanolug@xxxxxxxxxxx
  • Date: Sun, 14 Aug 2005 16:38:52 +0200

Mailing List del Fortunae LUG
=============================

-----BEGIN PGP SIGNED MESSAGE-----
Hash: SHA1

Eagleone wrote:
> Cio' che veramente
> secondo noi conta e' la regola dell'amico [Romano, 2004]. Poi possiamo
> cambiare anche la storia e dire altro ;)

La regola dell'amico me la ricordo e in questo periodo c'e'
l'ho particolarmente nel cuore. Vi rigiro un'anticipazione
tratta dalla prefazione di un capitolo di un libro che uscira'
verso dicembre. Non parla di Linux ma di rapporti umani e di
come *solo* questi possano cambiare la storia.
Buona lettura,
Giacomo.

> Mentre scriviamo arriva una notizia agghiacciante: a Londra un attentato 
> terroristico ha tolto la vita ad oltre trenta perso-ne. ?L'unica vera 
> risposta alla violenza terroristica della guerra e delle bombe, sta nel 
> lavoro quotidiano per la nonviolen-za, dentro ed intorno a noi.? questo il 
> commento sintetico quanto fermo di Mao Valpiana, una delle figure più belle 
> della nonviolenza in Italia.
> A costo di apparire egoista confesso che il mio primo pensiero è stato per 
> due miei amici che vivono a Londra. Fortunata-mente alle 14.59 Francesco si 
> fa vivo con una mail indirizzata a tutti gli amici:
> 
> Per chi sa che vivo a Londra, tranquillizzo tutti che sto bene così pure i 
> miei amici e amiche; è un?esperienza terribile quella di dover freneticamente 
> individuare chi ? tra le persone care ? potesse trovarsi in quelle stazioni e 
> cercare di contattarli al più presto, prima che la rete telefonica crolli, 
> per sapere come stanno...
> È tutto molto triste.
> Fra parentesi, Tavistock Square ? dove stamattina è esploso un autobus ? è la 
> piazza dove c?è una famosa statua di Gandhi, da sempre punto di rife-rimento 
> per iniziative pacifiste di varie culture e religioni. È una ferita profonda 
> per questa città; speriamo sappia rispondere con intelligenza e non 
> intolleranza.
> 
> Ciao,
> Francesco.
> 
> E finalmente alle 16.39 Marco scrive «Nicoletta è stata sentita dalla mamma e 
> sta bene» parole che leggerà anche Nicolet-ta e  che mi tranquillizza 
> definitivamente alle 20.45 scrivendo:
> 
> Che ridere mi fa questa frase, ed è vera!
> A me la cosa che mi fa più riflettere oggi invece è un pensiero semplice, 
> anche abbastanza ribollito, ma che volete, a me non mi vengono le idee 
> origi-nali. :?] 
> Un sacco di persone si sono messe in contatto cercandomi, piene di attenzione 
> e di premure perché avevano un'amica a Londra. Mi faceva effetto no-tare che 
> probabilmente molti di loro non si sono mai messi in contatto con qualcuno a 
> Bagdad, semplicemente perché non hanno amici lì. Dunque noto  questa 
> incredibile relazione amicizia/compassione/partecipazione/azione che rende 
> tutto diverso. Le distanze, i tempi, le assenze, i pregiudi-zi, tutto si 
> dissolve, o si compone a seconda di quanti amici sono coinvolti in qualcosa.
> Un esempio per tutti: un amico/collega, di destra, che ho lasciato a Bologna, 
> non ha mai risposto alle mie mail, che mando regolarmente. Oggi avevo scritto 
> provocatoriamente: mi chiedo se devo cominciare a girare con un cartello «io 
> sono contro questa politica estera, aspettate che io scenda per premere il 
> bottone». Finalmente mi ha risposto, dicendomi che sicuramente metà delle 
> persone colpite erano contro questa politica estera.
> È ovvio, naturalmente. Niente ha senso. E la mia mail era in parte assurda. 
> Ma quello che mi ha colpito è che la riflessione su cosa è giusto e cosa no, 
> è finalmente sfociata in superficie tra me e lui perché una persona, io, 
> stava vivendo la cosa da vicino.
> Come cambiare il mondo? Non sarà l'informazione o la consapevolezza. Forse 
> solo i legami di amicizia.
> 
> Un saluto affettuoso,
> Nicoletta.

- --
Giacomo Alessandroni      g.alessandroni@xxxxxxxxxxxx
Associazione PeaceLink    www.peacelink.it
VoIP                      galessandroni @ Skype
-----BEGIN PGP SIGNATURE-----
Version: GnuPG v1.4.0 (MingW32)
Comment: Using GnuPG with Thunderbird -
http://enigmail.mozdev.org

iD8DBQFC/1d8WPbBOS5NYeQRAkkYAKCAYlGX/sHhlRp3ncuZR8XU2oKGLQCaAh73
su+rLlz9K8snYWAzWb/ype8=
=7Zel
-----END PGP SIGNATURE-----
-- 
Historia docuit quantam nos iuvasse illa de Linux kernel

Other related posts:

  • » [FLUG] Re: Linux Day 2005 [OT]