[camera oscura] prima stampa baritata "stesa"

  • From: Gianni Rondinini <bugbarbeq@xxxxxxx>
  • To: camera_oscura@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Fri, 10 Mar 2006 17:16:09 +0100

ho finito di leggere il secondo libro. in realta' sarebbe il terzo, ma
"la macchina fotografica" il mio amico non l'aveva per cui mi ha
prestato gli altri 2.

non mi sono mica tolto tutti i dubbi che avevo sulla stampa e, anzi,
mi sono stupito che ad avviso di adams si possano fare cose molto piu'
"pericolose" di quelle che io normalmente farei --tipo sviluppare una
decina di stampe mettendole a mollo tutte insieme nello sviluppo una
sopra all'altra e via dicendo--.

comunque la tengo breve: grazie a quanto ho letto sul libro ho
ottenuto qualche risultato in piu' in minor tempo e mi fa piacere.

prima domanda: la carta baritata che ho io --e che mi piace anche--
tende ad arricciarsi tantissimo anche in esposizione: posso
appoggiarci sopra una lastra di vetro per tenerla ben stesa? dei 10x15
e dei 13x18 per i provini col marginatore stanno ben stesi, ma quando
si sale di misura diventa difficile che stia tutto bene aderente al
piano del marginatore.

secondo problema: non ho una smaltatrice, per cui non ho potuto
asciugare le stampe (3 dello stesso negativo) come si dovrebbe,
tuttavia un lavaggio credo abbastanza accurato ed una lunga
sgocciolatura prima di appoggiarle su un panno soffice di spugna --che
non perde pilucchi-- a faccia in giu' credo abbiano aiutato. non mi
sono fidato ad usare il ferro da stiro perche' mi pare che la
temperatura minima sia 50°, che sono, credo, troppi. pero' non sono
venute stese stese: sono leggermente arricciate, un po' dappertutto.
roba da poco --quelle dell'altra volta si chiudevano a tubo come la
carta igienica (e valevano circa uguale--, pero' comunque non sono
stese. e' solo asciugatura? e' lavaggio insufficiente? e' che devo
rinunciare a fare stampe baritate?

morale della favola: allego la scansione di un provino, per quanto
possa valere, dello scatto che ho stampato. lo scatto mi e' piaciuto
tanto perche' le espressioni dei musicisti mi pare dicano qualcosa.
erano in quartetto, ma in questo provino se ne vedono 2. il taglio,
pero', non mi dispiace e quasi quasi mi dispiace di non aver *anche*
fatto un ingrandimento di una frazione del fotogramma --cosi' mi
riallaccio al precedente thread di sergio--. lo tengo per la prossima
occasione. una foto con tutti e 4 i musicisti il pianista me l'ha
chiesta per via di un programma di uscite che hanno in questa
formazione.

il segno nella giacca del pianista e' che con la bruciatura della
parte bassa dello scatto nel provino non sono stato tanto bravo: nelle
stampe definitive (che ora sono sotto 2 volumi della treccani a
perdere le leggere pieghe che hanno) non c'e' per nulla.

lo scatto e' stato fatto, al solito, nel buio pesto, con 17mm di
focale a piena apertura e flash in ttl. visto che dal batterista ero a
70cm e dal pianista a quasi 4 metri chiaramente sono stati investiti
da una quantita' di luce differente. ho fatto anche uno scatto con
bounce-flash sul soffitto --alto 4 metri abbondanti-- che e'
illuminato meglio di questo ma nel quale i musicisti non sono venuti
ugualmente bene, per cui, tra i 2, meglio una bruciatura progressiva
dai soggetti piu' vicini a quelli piu' lontani.

per quello che puo' valere una scansione bn con uno scanner piano di
un provino su carta baritata silk, apprezzerei qualsiasi commento
possiate darmi.
anche consigli su come asciugare "piana" una stampa baritata sono bene
accetti, visto che una smaltatrice non ho modo di prenderla.

saluti.
-- 
Gianni Rondinini (30, tanti, RA)
Nikon user - Bmw driver
http://bugbarbeq.deviantart.com

Attachment: Zaccherini + Barbieri (provino) @800x565.jpg
Description: JPEG image

Other related posts: