[zxspectrum] Re: The Sinclair ZX Spectrum ULA Book

Massimo, come sarebbe che non ti rispondo mai! Eccomi qua! :-)

Mi verrebbe da chiedere a Luca (ciao Luca, a proposito... non mi rispondi mai! :-)))) : le ULA sono tanto diverse una dall'altra? Ho visto che l'autore dell'Harlequin si è basato molto sulle vostre utilities per terminare l'analisi della ULA...

Riguardo alle differenze tra la ULA del 48K e quella del 128K, mah insomma... la logica delle contese è la stessa, quindi grosse sorprese concettuali non ce ne sono. Quello che cambia completamente sono le temporizzazioni della generazione del segnale video, sia nella parte analogica che in quella sequenziale, e una serie di implicazioni secondarie legate alla decodifica degli indirizzi che nel 48K non ci sono, come la doppia contesa della porta 7FFD e di quelle pari nello stesso range; se non ricordo male la porta 7FFC viene sfruttata per prendere due piccioni con una fava (bank switching + colore bordo) nello scroller in overscan della prima parte di Song In Lines 4, e ci dette un sacco di grattacapi quando ancora non avevamo capito il meccanismo.

In effetti anche io sarei parecchio interessato a rivedere uno studio approfondito (col senno di poi) della ULA 128K, se non altro perché è proprio quella che io e Stefano avevamo preso di mira con il progetto di RealSpectrum (il nostro obiettivo erano i demo!); la ULA del 48K l'abbiamo semplicemente "inferita" successivamente a indagini concluse, determinandone il set di parametri.

Quella che è molto diversa è invece la ULA Amstrad (+2A/+3), che ha proprio uno schema di contesa completamente riprogettato e, permettetemi, più intelligente: ferma lo Z80 solo quando effettivamente ha senso, mediamente per diverso tempo in meno rispetto alla stessa situazione in un 48K o 128K. Detta in un altro modo, con il +3 i programmatori hanno a disposizione diversi cicli di clock "attivi" in più per quadro a parita' di accessi in memoria o I/O contesi.

Il lavoro di Chris è stupefancente e sono veramente dispiaciuto di non aver potuto collaborare con lui quando ci ha contattato un paio d'anni fa per discutere del progetto. Ordinero' sicuramente una copia del libro, principalmente per la presenza dello schema interno della dannata ULA, vere e proprie foto porno per me... Il fatto è che pur conoscendo praticamente tutto (o quasi) del comportamento della ULA, in realtà finora sappiamo solo il COME delle cose, non PERCHE'... e li' dentro c'è la risposta, la Grande Teoria Unificata che spiega perché tutto è così com'è! :-)

Come forse avrete capito, la ULA è stata una vera e propria droga per me in passato :-D

Luca

PS: 9 anni fa, esattamente tra 16 ore nasceva RealSpectrum... lacrimuccia! Buon ultimo dell'anno a tutti!

Other related posts: