[zxspectrum] Re: [OT] Quello vs Questo.

Paolo Basenghi wrote:

A proposito di soluzioni architetturali. Uno dei thread recenti di questa
m.l. mi ha spinto a documentarmi sull'hardware del VIC20 e del C64 e devo
dire che, dal punto di vista architetturale e conoscendo l'evoluzione del
mercato che è seguita, la Commodore aveva fatto scelte davvero vincenti (e
forse molto all'avanguardia per i tempi). In una parola: modularità.
Modularità intesa non solo come suddivisione delle funzioni diverse su chip
diversi, ma anche come distribuzione dell'"intelligenza" per sgravare la
CPU.

La Commodore, tecnicamente parlando, non era certo una ditta di "scarsoni".

Tralasciando certe scelte architetturali, come l'I/O mappato in memoria e una mappa della memoria (almeno nel C64) da andare in analisi dopo aver cercato di capirci qualcosa, anche loro ebbero delle ottime idee.

Cosi' come la Sinclair, dal canto suo, ebbe l'ottima idea del chip custom ULA, cosi' custom ma cosi' custom che ci sono voluti 25 anni per averne un clone funzionante come si deve :-) (Harlequin!) senza contare il floating bus e altre soluzioni a dir poco interessanti.

Una lancia invece la spezzo volentieri a favore del BASIC dello Spectrum (lasciamo perdere il SuperBasic: quello non e' un linguaggio, e' un mito!!!), che consentiva certi costrutti elegantissimi e strutturati che ho visto usare solo nel C - e non si possono replicare in linguaggi molto piu' recenti, come VB.NET.

Mentore

Other related posts: