[sanniolug] Re: genio

  • From: Nicola Miletti <nicola.miletti@xxxxxxxx>
  • To: sanniolug@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Fri, 19 Mar 2004 20:58:05 +0100

stcigwn02@xxxxxxxxxxxxxx wrote:

Questo approccio viene
sistematicamente rifiutato da chi scrive
software per pc, fosse uno sviluppatore
Micro$oft o Mandrake o Sun o fosse pure Linus Torvalds.

Guardando come funziona Windows e altri prodotti, direi proprio che non è così.
Intendiamoci, non intendo demonizzare Windows. Mi limito a considerare il sistema operativo e le sue funzionalità.
Windows non implementa meccanismi che rendono stabile il sistema operativo. Questo non è un errore dovuto alla fretta: manca proprio la specifica.
Windows, però, è anche pieno di bug (a volte *molto* gravi) che vengono tappati in diverse occasioni. E questo non è un errore di mancanza della specifica: si tratta di cattivo codice. Esattamente come quello che potrei scrivere io (che non sono un programmatore brillante).




Per questo motivo sembra naturale per molti coders scrivere software
cosi' per diletto, e rilasciarlo
"AS IS", declinando responsabilita`
dirette ed indirette che non ammontino
al massimo al supporto...


Scrivere software per diletto è una cosa; scrivere software per guadagnare ne è un'altra. Se io guadagno del denaro dal software che scrivo (cosa buona e giusta almeno quanto la coca-cola) devo assumermi la responsabilità di quello che faccio. Così come quando salgo su una macchina, o quando faccio del sesso, o quando vado all'Università, o quando scrivo una mail o quando.....

Ora, se tu mi paghi perché io ti risolva un problema (gestire un casello autostradale, gestire un computer) tu *sei tenuto* a darmi un prodotto funzionante.
Diverso è il discorso se io scrivo qualcosa *sperando* che sia utile.
Se vuoi provarlo, fallo, altrimenti lascia stare, non te lo ordina nessuno =)



Questo e` l'approccio ingegneristico
che ad informatici e smanettoni dell'ultima
ora manca irrimediabilmente.

Dopo 5 anni passati a studiare Ingegneria, credo di capirne un po' di approcci ingegneristici...
Non mi sembra che manchino, piuttosto è un modo diverso di porsi rispetto ai "clienti" (paganti in un caso, non paganti nell'altro).


Nico

Other related posts: