[sanniolug] emacs fa il pesto [OT LUNGO]

  • From: barrav <barrav@xxxxxxxxx>
  • To: sanniolug@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Thu, 9 Oct 2003 23:34:48 +0200

Il 09/10/03 Massimiliano Mirra <mmirra@xxxxxxxxx> ha scritto:

> [sostituisci]...quel carattere nero  su sfondo bianco
> con uno bianco su sfondo nero...

Ti stupirà, ma leggo con più fatica se lo sfondo è nero.
So che per la maggioranza delle persone è il contrario.

> Come si dice, De gustibus non disputandum.

Ecco, queste sono parole sante!

> Il mio ultimatum: o accetti democraticamente (?) i detti latini al di
> sopra dei `dati' , o al pesto aggiungo il sugo della stessa marca e te
> lo reinvio munito di detonatore. >-]

Terrificante!
Ma il gap no è paragonabile!

> Comunque, tornando alle cose serie: a quando lo scambio culturale di
> vera mozzarella di bufala con vero pesto genovese?

Non ci crederai, ma esistono tanti "pesto alla genovese" quante sono le
famiglie della provincia!
Ognuno ha la sua ricetta, e ho l'impressione che non potrei realizzare
il "vero" pesto.

La ricetta tradizionale, però, è questa:

1) basilico *esclusivamente* di Genova-Prà (è un piccolo quartiere di
Genova). La piantina deve avere al massimo 4 foglie *piccole*.
Se non è di Genova-Prà...nulla da fare.
E NON è una sciocchezza!
Perfino il mio prof. di geologia spiegava che lì esiste una
configurazione geologica particolare...e il basilico respira l'aria di
mare.
2) olio extra vergine di oliva della Riviera Ligure di Ponente (fatto
con le mitiche olivette "taggiasche").
3) pinoli (italiani)
4) aglio

Il tutto va pestato a mano in un mortaio di marmo.

NOTA: la ricetta qui sopra è quella storica, e nessun genovese "moderno"
e di buon senso usa questa ricetta.
Quindi tutti aggiungono anche:
1) formaggio grana (a volte mescolato con pecorino romano)
2) frullino elettrico a bicchiere al posto del mortaio.

Pasta tipica: "trofie di Recco" oppure "trenette avvantaggiate" (il
vantaggio consiste nell'aggiunta di patate e fagiolini).

Infine: il pesto NON E' ASSOLUTAMENTE TRASPORTABILE!!!!
Si ossida e perde il profumo e il sapore in una mezz'ora.

Ultima cosa: per carità, non provate a fare il pesto con qualunque
altro tipo di basilico: il sapore risultante sarà uguale a una granita
alla menta! 

P.S. rivolto agli altri 3 genovesi della lista: non voglio scatenare una
guerra di religione sul pesto. Le vostre ricette vanno benissimo.
Mangiatevele voi! 
:-)

-- 
  Bartolomeo
         -------->

Other related posts:

  • » [sanniolug] emacs fa il pesto [OT LUNGO]