[sanniolug] Re: X e Debian

  • From: barrav <barrav@xxxxxxxxx>
  • To: sanniolug@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Wed, 17 Sep 2003 00:20:20 +0200

Il 16/09/03 Ivan Morgillo <ivanmorgillo@xxxxxxxxx> ha scritto:

> ho installato ieri la debian sulla box grande. Alla fine 
> dell'installazione il sistema e' davvero minimale. Ho installato window 
> maker con:
> apt-get install wmaker
> e credevo che si sarebbe tirato dietro tutte le dipendenze, X e tutto il 
> resto. Invece window maker c'e', ma non c'e' X.
> Con la slackware window maker parte con:
> xinit /usr/bin/wmaker
> ma sulla debian non c'e' xinit!

Non c'è xinit?
Crealo! :)

Riguardo all'installazione Debian: è la tua prima Debian, vero?
All'inizio è davvero ostica da installare...dopo aver capito alcune
cose, diventa quasi una "belinata" (ops, mi è scappato un po' di
genovese... ;)

Premetto subito che io per ora avrei ancora parecchi problemi con la
Debian; l'ho installata, ma ho sudato.
Attualmente ho (per vari motivi, ma soprattutto per comodità) una
Knoppix.

Con la Debian ti conviene "pensare al contrario"; facciamo un esempio; vuoi
installare tetex? La cosa migliore è installare tetex-eurosym. E' un
pacchetto piccolissimo, che fornisce il simbolo dell'euro...ma per
soddisfare le dipendenze, si "porta dietro" tutti gli altri pacchetti.

Riguardo a X, ti convien installare un "metapacchetto", ovvero un
pacchetto virtuale che in realtà raccoglie, sotto un unico nome, un
insieme di altri pacchetti.

apt-get install x-window-system-core wmaker xterm 

Così hai il minimo per X (ovviamente con wmaker...se vuoi i brividi, ti
consiglio "ion"... ma per ora sarebbe una cattiveria).

Poi, puoi esagerare:

apt-get install less vim emacs gentoo 

eccetera eccetera...

-- 
  Bartolomeo
         -------->

Other related posts: