[sanniolug] Re: Se facessi la mia distro personale...

  • From: "The Real Spatatrac!" <6kprfcp02@xxxxxxxxxxxxxx>
  • To: sanniolug@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Sat, 03 May 2003 00:52:40 +0200

At 21.42 02/05/2003 +0200, you wrote:
> "The Real Spatatrac!" <6kprfcp02@xxxxxxxxxxxxxx> writes:
>
> > Salve, vi posto un articolo di Schenberg in inglese, per addetti ai
> > lavoro, lunghissimo ed in tre pagine, solo per veri uomini
>
> > http://www.osnews.com/story.php?news_id=3431&page=1
> > http://www.osnews.com/story.php?news_id=3431&page=2
> > http://www.osnews.com/story.php?news_id=3431&page=3
>
> E' interessante notare quanto sia diffusa la convinzione che la frase
> ``Nel software libero anche tu puoi contribuire'' significhi ``Nel
> software libero puoi sedere comodamente e scrivere articoli che dicono
> agli altri cosa fare.''  Mi ricorda un vecchio adagio:
>
>
>     Di fronte a cose che non vanno come si vorrebbe, il mondo si
>     divide in tre.
>
>     Quelli che se ne fregano.
>
>     Quelli che se ne lamentano.
>
>     Quelli che le cambiamo.
>
>
> Più che ai veri uomini, l'articolo citato è caldamente consigliato
> a chi è incuriosito dal secondo caso.


non vorrei che l'autore venisse scambiato per un difensore della Micro$oft... "Adam Scheinberg is a regular contributor to OSNews.com. He recently moved to Orlando, FL, where he is looking for a network administration position. He uses Mandrake Linux 9.1 as his main desktop OS."

L'articolo e' piuttosto uno spunto di  riflessione
per i prossimi  volontari che spinti  dalla voglia
di fare qualcosa di buono per gli altri realizzino
la  prossima  distro; una  frase  che riassume  lo
spirito dell'articolo:

"chiaramente,   Linux   e   FreeBSD   sui   server
funzionano e sono  popolari. Linux per  il desktop
ha dinanzi una  lunga strada; nonostante  ci siano
compagnie  con delle  novita` (Xandros  e la  loro
integrazione nei domini Microsoft, LindowsOS ed il
Click'n'Run,  etc), queste  non stanno  apportando
alcuna  rilevabile   scalfitura  nella   comunita'
desktop.  Linux non  puo' mettere  paura, e  tutto
quello che abbiamo visto e' una graziosa  facciata
all'indecifrabile  caos  sottostante.  Se  non sei
d'accordo, mostra una videata del filesystem a tua
madre e chiedile dove potrebbe essere  localizzata
un'applicazione. Nemmeno io te lo riuscirei a dire
con  sicurezza:  /usr/bin?  /usr/local/bin?  /bin?
~/.appname? /opt? /etc? E' un enigma totale."

Linux  e'  il prodotto  del  lavoro di  tantissimi
programmatori,  quello  che  Linus  Torvalds   ama
chiamare  "il bazaar",  ma i  l modello  a bazaar
funziona   se   qualcuno   decide   standard   che
funzionino e che tutti li rispettino.

Se  la  gente  fa  le  cose  a  casaccio   perche'
rispettare gli standard e' troppo faticoso  (forse
perche'  non ci  sono tool  che ti  permettono di
rispettarli con semplicita'?) il modello a  bazaar
e'  solo un  bordello immane.  Cio' che  linux e'
oggi.

Occorre  coordinazione.  E'  inutile  continuare a
sperare che tutti si adeguino a certi standard  se
non wrappi i loro comportamenti... molti pacchetti
fatti con autoconf sono un troiaio. Le macro delle
autotools ti risolvono il 5% dei problemi che hai,
per il resto  te le devi  fare da solo  (e giu' di
incompatibilita'). rpm sappiamo tutti che problemi
ha.

Mica e' obbligatorio mettere per forza sia KDE che
GNOME sulla mandrake. Fai  una distro che sia  KDE
oriented, ma  che almeno  funzioni, santo  dio. Se
poi uno ci vuole installare gnome, se lo installa,
ma se ci sono dei casini di interoperabilita'  tra
gnome  e  kde  la ragione  e'  da  ricercare nella
distro che  impacchetta o  solo nei  paraocchi del
team  KDE  (che  si  e'  riscritto  corba  da zero
facendo un orb  che e' totalmente  incompatibile a
quello di gnome per poi riottenere un quarto delle
feature di  un orb  corba compliant,  con tutte le
limitazioni del caso) e del team gnome (che macina
caos di  librerie, continua  a programmare  in C e
cambia window manager ogni 6 mesi).

Dico che se ci  sono degli standard da  rispettare
_di_base_ c'e' piu'  bisogno di scrivere  fogli di
carta di  specifiche o  di wrapper  che ti rendano
facile  e  veloce  seguire  questi  standard?  non
abbiamo  ancora  un  dannato  modo  _decente_   di
aggiungere voci al K menu'... la  categorizzazione
dello stesso  ormai e'  un bordello...  trentamila
voci  in  cui  io  stesso  mi  perdo,  figurati un
novizio.

Inutile pararsi dietro un dito. Serve qualcuno che
coordini. Senza cio' perdiamo solo tempo.

(grazie a munehiro, un mio amico
che ha pensato queste cose prima di me)

The Real Spatatrac!


Other related posts: