[sanniolug] Re: LinuxDay

  • From: Alfonso Martone <a.martone@xxxxxxxxxxx>
  • To: sanniolug@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Mon, 19 Apr 2004 20:33:46 +0200

Quel che non hanno risolto (per ora) con Linux e' solo la questione 
della configurazione del kernel. Il resto e' piu' o meno abbastanza 
"friendly" (pensiamo all'installazione di una SuSE, per esempio).

Quindi l'installation party e' probabilmente piu' utile di un seminario 
sull'opensource (anche se alle orecchie dei nostri compatrioti "gratis 
e senza problemi legali" e' un ottimo argomento).

Una buona idea (siamo sempre nei suggerimenti) e' un corso di utilizzo 
di Open Office (e perche' no, anche KOffice) da parte di qualcuno che 
lo conosca bene ed abbia dovuto gia' abbondantemente lottare con 

Da parte mia (dubito che potro' intervenire al Linux Day, ma l'idea 
c'e') potrei fare un corso di wordprocessing con LyX per dimostrare che 
il "wysiwyg" di Word per Windows e' il classico "cannone per ammazzare 
l'uccellino". Tutti i miei lavori scritti per la facolta' li ho fatti 
con LyX; non conosco un tubo di TeX, ma ho presentato delle stampe 
superprofessionalissime facendo cento volte minor fatica che non con un 
comune Word (non e' tifoseria, e' un fatto storicamente documentabile 
dalla mia directory "Scritti"). Fra le altre cose LyX si carica in tre 
secondi sulla stessa macchina in cui un WinWord ha bisogno di un minuto 
intero, ed e' stabile come una roccia e velocissimo anche con un'intera 
tesi.

Insomma, occorre puntare soprattutto sulla praticita' di utilizzo. Il 
buon vecchio Zx Spectrum ci metteva tre secondi per il boot e venti 
secondi per caricare un software di wordprocessing dal microdrive. Un 
Pentium-4 ci mette non meno di due minuti tra il boot e il caricamento 
dell'ultimissimo Winword. Direi dunque che nel 1983 si stava meglio, 
anche se sul P4 hai 512Mb RAM contro i 48k dello Spectrum... ;-)


Other related posts: