[relug] Re: Linux nel portatile lowcost del MIT per il Terzo Mondo

Marco G ha scritto:

On Mon, 3 Oct 2005 11:18:28 +0200
Massimiliano Monittola <massimiliano.monittola@xxxxxxxxx> wrote:


http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/scienzaetecnologia/laptop/1.html



Davvero un bel progetto, speriamo arrivi veramente a quei paesi che ne
hanno bisogno. Anche se mi viene da dire che il silicio e i cristalli
liquidi nè sfamano nè colmano il debito estero, forse è il caso di
sistemare 1 o 2 cosettine prima.


Gia', e' proprio quello che ho pensato anche io. Il progetto e' per i paesi in via di sviluppo (Cina, India...), ed e' indirizzato a ragazzi non analfabeti. Questo aumentera' il gap tra questi paesi e quelli del terzo mondo, i veri paesi poveri.
Domanda: dove fabbricheranno questi laptop? In India? In Cina? La cosa non mi convince; con tutto il rispetto per Negroponte e il MIT (dei tecnici che credono in quello che fanno, insomma), temo che... non continuo per scaramanzia. ;-)


Comunque, la scelta di Linux come sistema operativo e' positiva. Se la cosa funzionera', sara' un bel risultato per la diffusione di Linux.

Ciao
Maurizio

--

Maurizio Grillini
www.grillini.com
Linux Registered User #281539





Other related posts: