Linuxtrent: Re: scientific american e CodeRed

Non so se l'articolo abbia o meno messo in luce le cattive qualita di
uno o dell'altro sistema operativo......
Resta un fatto indubbio che scrivere del codice libero da bachi e da
problematiche diventa estremamente complesso e la dimensione dei bachi e'
direttamente proporzionale alla dimensione del codice stesso.
A un certo punto bisogna decidere che una casa deve avere un tetto, non
possiamo continuamente aggiungere piani sperando che stia su da sola,
eventualmente provvederemo a fare delle dependance....
Diaolin
In un momento di lucidita Davide Aprea ha detto:
>
>
>
> Filippo Dal Bosco wrote:
>
>>Hello Emanuele.
>>
>>11 Dec 01 17:06, you wrote to linuxtrent:
>>
>>
>>
>> EO> A me l'articolo sembra (incredibilmente) di scarsa qualita': EO>
>> preannuncia il caos totale su internet a causa di virus come CodeRed.
>>compro LE Scienze da quando e' apparso in italia nel 68.
>>NEgli ultimi anni ha avuto una terribile involuzione e da seria rivista
>>scientifica e' diventato un giornaletto da poco.
>>
> Adesso non esageriamo, Emanuele poneva un problema diverso. Cioè la
> strumentalizzazione
> di determinati problemi nati dalla straordinaria crescita di Internet e
>  dei servizi che offre
> rispetto a ciò che la M$ (così sembra si indichi in gergo) mette in
> commercio.
>
> Giustamente, come faceva notare Emanuele, non si può dire "Non siamo
> noi che siamo razzisti, sono loro che sono napoletani". In questo caso
> è
> sfacciatamente
> noto che la M$ usi tutti i mezzi di diffusione di massa (e sono tanti)
> per ripulirsi
> da tutti i peccati.
>
> Forse se anche i Linux-isti sapessero giocare un pò sporco
> il mondo sballato del M$ decadrebbe in breve tempo. Ma.... a quel punto
>  chi ci assicura
> che l'opensource & Co. sappiano resistere al potere e alla gloria?
>
> L'ultima è sicuramente una provocazione, solo questo.
>
> Ciao a tutti , e ringrazio Emanuele per aver posto una questione che
> non  tecnica
> Davide
>
>
>>
>>
>>Ergo non meravigliarti della scarsa conoscenza sull' argomento.
>>
>>Se qualcuno vuole vendo l' intera collezione dal 68' ai nostri giorni.
>>
>>
>>
>>Filippo
>>
>
> --
> _________________________________________________________________________
> Davide Aprea                 email: aprea@xxxxxxxxxxxxxxxx
> University of Trento       web  : http://www.science.unitn.it/~aprea/
> Via Sommarive, 14            tel  : 0039 0461 88 2060
> I-38050 Povo (TN) Italy      fax  : 0039 0461 88 1624
> _________________________________________________________________________
>
>
>
> --
> Per iscriversi  (o disiscriversi), basta spedire un  messaggio con
> SOGGETTO "subscribe" (o "unsubscribe") a
> mailto:linuxtrent-request@xxxxxxxxxxxxxxxxx



-- 
Per iscriversi  (o disiscriversi), basta spedire un  messaggio con SOGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:linuxtrent-request@xxxxxxxxxxxxxxxxx


Other related posts: