[isf-ge] R: Re: R: Re: Sui seminari

..............................................................................
  Dedica il 5 per mille a Ingegneria Senza Frontiere - Genova!
  Nella apposita casella del CINQUE PER MILLE sulla dichiarazione dei redditi
  bisogna inserire il CODICE FISCALE DI ISF-Genova cioè 95076200104
..............................................................................

Scusate l'intrusione.
Mi sono letto le mail di oggi sull'argomento.
Molto interessante. Siccome vorrei in qualche modo inserirmi in ISF, potrei
dare una mano su questo tema ?
Intanto rispondo ad una domanda di Cristiano: il peso delle (scorie di fondo
+ ceneri volanti) prodotte da un inceneritore si aggira su circa il 30% del
peso del rifiuto bruciato (in volume ancora di meno). Le scorie poi sono
circa 10 volte in peso le ceneri leggere.



Alberto Carrea


-----Messaggio originale-----
Da: isf-ge-bounce@xxxxxxxxxxxxx [mailto:isf-ge-bounce@xxxxxxxxxxxxx]Per
conto di Amedeo Maio
Inviato: lunedì 27 marzo 2006 13.09
A: isf-ge@xxxxxxxxxxxxx
Oggetto: [isf-ge] Re: R: Re: Sui seminari


............................................................................
..
  Dedica il 5 per mille a Ingegneria Senza Frontiere - Genova!
  Nella apposita casella del CINQUE PER MILLE sulla dichiarazione dei
redditi
  bisogna inserire il CODICE FISCALE DI ISF-Genova cioè 95076200104
............................................................................
..


> Come ho già detto, resto naturalmente disponibile per ogni
> approfondimento, tanto all'interno di ISF quanto all'esterno.
> Non posso
> in ogni caso condividere considerazioni monorientate, ancorchè più o
> meno veritiere, perchè continuano a stravolgere la realtà : nel
> settore  dei rifiuti gli incentivi vengono erogati per l'incenerimento
> come per  la raccolta differenziata, in tal modo alterando la
> valutazione circa  la effettiva riciclabilità dei prodotti, sicchè il
> "premio" assegnato  ai comuni con elevato grado di raccolta
> differenziata dei materiali,  qualora non avesse in corrispondenza
> l'effettivo ed ecologico recupero  di una proporzionale quantità di
> materiali, non dovrebbe essere
> intitolato al comune riciclone ma raccoglione, con tutte le deduzioni
> del caso...
> A presto, dunque, se lo riterrete
> gg
>

Faccio solo una considerazione, forse un pò filosofica...
Penso che un conto è incentivare un recupero, ovviamente facendo in modo che
 sia il più effettivo possibile attraverso strumenti anche legislativi (e
non) di controllo che lo consentano, un conto è l'incentivo a bruciare.
Comunque, come dicevo, c'è molto da discutere, ma forse sbagliavo a spostare
la discussione solo sulla parte tecnica, anche la parte
burocratica/economica è effettivamente una giungla.
Magari più avanti se ne potrà riparlare, l'importante è come dici tu cercare
un confronto il più aperto possibile che spero sia stato raggiunto nei
nostri incontri.

Amedeo


________________________________________
Ingegneria Senza Frontiere - Genova

c/o Dottorandi/DIAm
Via Montallegro 1   16145 Genova
tel:  010-3532479
http://www.diam.unige.it/isf
isf@xxxxxxxxxxxxx
________________________________________

Unsubscribe:
mailto:ISF-ge-request@xxxxxxxxxxxxx?subject=unsubscribe


________________________________________
Ingegneria Senza Frontiere - Genova

c/o Dottorandi/DIAm
Via Montallegro 1   16145 Genova
tel:  010-3532479
http://www.diam.unige.it/isf
isf@xxxxxxxxxxxxx
________________________________________

Unsubscribe:
mailto:ISF-ge-request@xxxxxxxxxxxxx?subject=unsubscribe

Other related posts: