[haiku-i18n-it] Re: Google Code-In : Revisione Task #2

  • From: Giuseppe Gargaro <giuseppe.gargaro@xxxxxxxxx>
  • To: haiku-i18n-it@xxxxxxxxxxxxx
  • Date: Thu, 2 Dec 2010 18:27:41 +0100

> La Deskbar è *il* piccolo pannello che si trova normalmente in alto a
> destra *sullo * schermo. La Deskbar di Haiku corrisponde alla barra delle
> applicazioni di Windows *con il * pulsante Start. Contiene il menu dal
> qual*e si possono sia* avviare le applicazioni e *sia* gestire le varie
> preferenze, una tray con un orologio ed altri strumenti come una lista dei
> programmi in esecuzione.
> positions
>
> *La Deskbar si puo' spostare *in ogni angolo dello schermo sia nel bordo
> superiore che in quello inferiore *mantenendo cliccato il mouse sulla*zona a 
> puntini a lato della tray e trascinandola nella nuova posizione
> *; può essere anche modificata con un layout più compatto trascinando la
> zona a puntini sul menu della Deskbar.
> *
>


> **
> index Il menu della Deskbar
>
> *C**liccando sulla parte alta della deskbar si apre un menu)*
> deskbar.png
>
>     *
>
>       Informazioni sul sistema... - Mostra alcune informazioni di base sul
> sistema, licenze e  crediti del progetto Haiku.
>     *
>
>       Trova... - Apre la finestra per le Query.
>     *
>
>       Mostra i replicanti - Mostra e nasconde il piccolo widget Replicant
> che si utilizza per rimuovere o accedere al menu contestuale.
>     *
>
>       Monta - Offre le stesse opzioni di quando si clicca con il tasto
> destro sul desktop (consultare la pagina Montaggio Volumi).
>     *
>
>       Preferenze della deskbar... - Apre il pannello per configurare la
> deskbar (per maggiori informazioni consultare sotto).
>     *
>
>       Arresto - E' presente sia l'opzione per *riavviare* il sistema sia
> per spengerlo. (*E' presente sia l'opzione per riavviare che per spegnere
> il sistema)*
>

«La forma tradizionale, per questo tipo di correlazioni, è sempre stata *sia...
sia.* Pensate che nel passato, quando ancora si coglieva il fatto che quei
due *sia *erano forme del verbo *essere*, si potevano trovare anche altre
coppie di voci verbali, come *siano... siano *o *fosse... fosse*.
La forma *sia... che*, comparsa per la prima volta nell'Ottocento, oggi è
diffusissima, e non può certo essere considerata un errore; noi comunque, vi
suggeriamo di non usarla, sia per amor di tradizione, sia perché, in frasi
lunghe e complesse, potrebbe generare confusione con altri tipi di *che*.

ACCADEMIA DELLA CRUSCA

p.s. anche io sono abituato ad usare sia... che :))

>     *
>
>       Documenti, Cartelle e Applicazioni recenti - Una lista delle ultime
> cartelle, documenti e applicazioni aperte (per maggiori informazioni
> consultare sotto alle Deskbar Preferences ).
>     *
>
>       Applicazioni, Demo, Deskbar Applet e Preferenze - Una lista delle
> applicazioni installate, le demo, gli applet e le preferenze (per maggiori
> informazioni consultare sotto alle Deskbar Preferences).
>
> indexPreferenze della Deskbar
> configure.png
>
>     *
>
>       Menu
>       Qui si può impostare (e' possibile impostare) quanti documenti
> recenti, cartelle e applicazioni debbano essere visualizzat*i* nel menu
> sulla deskbar, oppure si può decidere di non visualizzarne affatto.**
>       Il pulsante Edit Menu... apre la cartella /boot/home/config/be/. In
> cui ci sono i file e le cartelle che appaiano di default,* esse sono
> (DEFAULT: senza esse sono)*: Applications, Demos, Deskbar Applets, and
> Preferences.
>       Si può aggiungere ed eliminare ogni voce come collegamenti alle
> applicazioni, documenti ed ogni query semplicemente copiandola o
> cancellandola dalla cartella.
>
>       Oppure più semplicemente trascinando un file, una cartella o una
> query salvata direttamente sulla deskbar nella posizione che vuoi.
>     *
>
>       Window
>       Sempre in primo piano La deskbar rimane sopra tutte le altre
> finestre.
>       Solleva automaticamente La deskbar si apre sopra tutte le altre
> finestre se viene toccata dal puntatore del mouse.
>     *
>
>       Applications
>       Ordina le applicazioni attive O*rdina alfabeticamente le
> applicazioni in esecuzione)*
>       Tracker sempre primo Anche se le applicazioni vengono ordinate
> alfabeticamente la voce Tracker rimane la prima della lista.
>       Mostra l'espansore dell'applicazione Offre un piccolo widget per
> mostrare o nascondere tutte le finestre di un programma direttamente la sua
> voce nella Deskbar.
>       Espandi le nuove applicazioni *     I programmi lanciati hanno la
> finestra estesa automaticamente*
>     *
>
>       Clock
>       Mostra i secondi Aggiunge la visualizzazione dei secondi
> sull'orologio.
>
> index La Tray
> calendar.png
>
> *Oltre a tutto* il resto, nella tray è presente anche l'orologio.
> Posizionando il puntatore del mouse al di sopra di esso viene visualizzata
> la data in un avviso. Cliccandoci con il tasto sinistro del mouse viene
> mostrato un calendario.* C**on il tasto destro del mouse, invece, viene 
> *mostrato/nascosto
> l'orologio ed è possibile impostare le preferenze dell' Orario.
>
> Per qualsiasi programma è possibile installare un' icona nella tray per
> fornire un interfaccia all'utente.* Il sistema di e-mail, ad esempio,*cambia 
> simbolo quando ci sono mail non lette e offre un menu contestuale per
> creare o controllare le nuove mail. ProcessController è un altro esempio che
> utilizza la sua icona nella barra delle applicazioni per fornire
> informazioni (CPU/utlizzo di memoria) ed un menu contestuale. (*come e'
> scritta vuol dire che fornisce un menu contestuale, e' quello che si voleva
> dire?)*
> index Lista dei programmi in esecuzione
> list-of-apps.png
>
> Si può modificare una specifica applicazione in esecuzione facendo clic
> sulla *sua* voce (*corrispondente)* nella deskbar e scegliendo una delle *sue
> (io toglierei. l'italiano, al contrario dell'inglese non ha bisogno di tutti
> questi possessivi)* finestre dal sottomenu. Cliccando con il tasto destro
> è possibile minimizzare o chiudere una finestra o l'intera applicazione.
>
> Attivando l'espansione nelle impostazioni della deskbar, è possibile
> espandere o comprimere l'elenco delle finestre direttamente sotto la voce di
> un'applicazione.
>
> Di fronte alle finestre di ogni applicazione c'è un simbolo che fornisce
> informazioni sullo stato dell'applicazione. Un simbolo luminoso significa
> che la finestra è visibile, un simbolo scuro che è ridotta al minimo. Tre
> linee di fronte a un simbolo indicano che non è l'attuale area di lavoro.
>
>

Other related posts: