[dumbo] no comment

  • From: "Stefano Setti" <ssetti@xxxxxxxxxxxx>
  • To: <dumbo@xxxxxxxxxxxxx>
  • Date: Thu, 11 Oct 2001 14:54:43 +0200

Visitando il sito del Ministero ho trovato questo documento vecchio ma 
interessante. 
Come si può notare la Laurea di primo livello viene equiparata al Diploma 
Universitario del vecchio ordinamento. 

UFFICI STAMPA E COMUNICAZIONE 
Piazzale Kennedy, 20 - 00144 ROMA 
www.murst.it 

Con preghiera di diffusione 

Università & Ricerca 
Informazioni 
Quindicinale del Ministero dell'Università 
e della Ricerca scientifica e tecnologica 
Numero 19 
Roma, 30 ottobre 1998 
I documenti ufficiali sono consultabili via Internet sull'home page 
www.murst.it 




SOMMARIO 

* Il sen. Ortensio Zecchino nuovo Ministro per l'Università e la Ricerca. 
Sottosegretari Guerzoni e Cuffaro 
* Architettura del sistema di istruzione universitaria: la seconda nota 
d'indirizzo sull'autonomia didattica 
* Nasce l'università italo-francese a Torino e a Grenoble per l'armonizzazione 
dei sistemi di istruzione superiore 
* Approvato il regolamento sulle procedure di reclutamento dei professori 
universitari di ruolo e dei ricercatori 
* Nuova disciplina per l'istituzione e il funzionamento dei dottorati di 
ricerca: pronto lo schema di regolamento 
* In arrivo anche il regolamento per gli istituti abilitati ad attivare corsi 
di specializzazione in psicoterapia 
* Equiparazione dei corsi di diploma universitario di "Riabilitazione 
psichiatrica e psicosociale 



Il sen. Ortensio Zecchino nuovo Ministro per l'Università e la Ricerca. 
Sottosegretari Guerzoni e Cuffaro 


Il sen. Ortensio Zecchino è stato nominato Ministro dell'Università e della 
Ricerca scientifica e tecnologica nella nuova compagine governativa guidata 
dall'on. Massimo D'Alema. Il ministro è docente di Storia del diritto penale 
all'Università di Napoli e senatore della Repubblica per il Partito popolare 
italiano. Nell'attuale legislatura è stato presidente della seconda Commissione 
permanente Giustizia del Senato e membro della Commissione bicamerale per le 
riforme costituzionali, mentre in passato ha presieduto la Giunta per gli 
affari della Comunità europea e la Commissione Pubblica istruzione, sempre del 
Senato. Il sen. Zecchino è affiancato da due sottosegretari, Luciano Guerzoni, 
confermato nell'incarico ricoperto nel Governo Prodi, e Antonino Cuffaro, di 
nuova nomina. Il sottosegretario Guerzoni è professore ordinario di diritto 
ecclesiastico all'Università di Modena. E' stato deputato per tre legislature, 
nel 1983-92 per la Sinistra indipendente e nel 1994-96 per i 
cristiano-sociali-progressisti. Ha fatto parte delle Commissioni Affari sociali 
(IX e XII legislatura) e Istruzione e cultura della Camera (X legislatura). Il 
sottosegretario Cuffaro appartiene al nuovo partito dei Comunisti italiani. 
Laureato in ingegneria navale e meccanica, ha militato a lungo nel Pci, per il 
quale è stato dal 1979 al 1988 responsabile nazionale per la ricerca. Deputato 
Pci nella VII, VIII e IX legislatura e senatore nella XII per il Prc, ha fatto 
parte delle Commissioni Cultura della Camera e VII del Senato. 

Architettura del sistema di istruzione universitaria: la seconda nota 
d'indirizzo sull'autonomia didattica 

Armonizzazione europea dei corsi di studio, flessibilità dei percorsi e crediti 
formativi, nuova architettura del sistema di istruzione superiore: questi i 
punti centrali della seconda nota di indirizzo sull'autonomia didattica, 
firmata dal ministro il 16 ottobre scorso. Il documento segue la prima nota del 
16 giugno 1998 e precede i decreti di area, che saranno elaborati con il 
coinvolgimento dell'intera comunità universitaria. All'indomani dell'emanazione 
di tali decreti gli atenei saranno impegnati in prima persona nella 
ridefinizione dei corsi e nell'adozione di tutte le misure - tra cui 
l'approvazione o l'aggiornamento dei regolamenti didattici - per l'avvio 
graduale della riforma a partire dall'anno accademico 1999-2000. Resta inteso, 
come stabilito nella prima nota d'indirizzo, che le singole università potranno 
attivare alcune innovazioni già dall'anno accademico 1998-1999. Tra queste: 
l'introduzione del sistema dei crediti formativi; il riordino degli organismi 
preposti alla programmazione didattica; l'attivazione di corsi di studio 
interfacoltà (compresa la possibilità dell'anno iniziale comune a più corsi di 
laurea e/o diploma); le modalità per la piena utilizzazione dei professori e 
dei ricercatori nel quadro della riorganizzazione dei corsi. 
Alla luce della seconda nota d'indirizzo si delinea la nuova architettura del 
sistema italiano di istruzione universitaria, che prevede l'articolazione dei 
corsi di studio su due livelli. 
PRIMO LIVELLO - Ha durata triennale, equivalente a un carico didattico di 180 
crediti, e si propone di fornire allo studente una formazione culturale e 
professionale compiuta. I corsi si concludono con il conseguimento della 
"laurea di primo livello" (nell'attuale ordinamento diploma universitario), che 
nel mercato del lavoro darà accesso ad attività per le quali ora si richiede la 
laurea. Sono tuttavia previste specifiche eccezioni per attività e funzioni che 
richiedano il titolo finale di secondo livello. 
SECONDO LIVELLO - I corsi hanno di norma durata biennale, riducibile per 
determinate tipologie formative ad un anno, dopo il conseguimento della laurea 
di primo livello. Il carico didattico è rispettivamente di 120 o di 60 crediti. 
Il ciclo di studi ha per obiettivo una formazione culturale e professionale 
comprensiva della specializzazione, sostanzialmente equivalente al livello 
proprio del master negli ordinamenti di alcuni paesi europei. Il nuovo sistema 
presuppone, una volta a regime, una riconsiderazione generale delle scuole di 
specializzazione, per molte delle quali fin da ora viene ipotizzato un 
riassorbimento anche parziale nel secondo livello, tenendo peraltro conto di 
ampliare le iniziative di aggiornamento e di perfezionamento post-laurea. 
Documento in Internet. 

Nasce l'università italo-francese a Torino e a Grenoble per l'armonizzazione 
dei sistemi di istruzione superiore 

Nasce l'università italo-francese: con l'accordo firmato a Firenze agli inizi 
di ottobre dai rappresentanti dei governi dei due Paesi parte l'istituzione 
transnazionale, che avrà sede a Torino e a Grenoble. Dotata di una struttura 
agile, essa sarà un vero e proprio centro di impulso per la realizzazione di 
una rete formativa comune degli atenei italiani e francesi. Obiettivo generale 
di questa iniziativa è l'armonizzazione dei due sistemi universitari, anche 
attraverso l'incentivazione di programmi integrati e in particolare di lauree e 
dottorati organizzati congiuntamente. 

Approvato il regolamento sulle procedure di reclutamento dei professori 
universitari di ruolo e dei ricercatori 

Via libera definitiva alla riforma dei concorsi universitari: il Consiglio dei 
ministri, infatti, nella seduta del 16 ottobre scorso ha approvato il 
Regolamento "Modalità di espletamento delle procedure per il reclutamento dei 
professori universitari di ruolo e dei ricercatori". Il regolamento, emanato in 
attuazione della legge 3 luglio 1998 n. 210, si compone di 5 articoli, che 
stabiliscono criteri generali per l'attuazione delle procedure valutative, per 
la composizione delle commissioni giudicatrici, per l'accertamento della 
regolarità formale e la pubblicità degli atti concorsuali. Con la prossima 
pubblicazione sulla "Gazzetta Ufficiale" la riforma sarà pienamente operativa e 
le università potranno attivare le procedure per il bando dei nuovi concorsi. 
Documento in Internet. 

Nuova disciplina per l'istituzione e il funzionamento dei dottorati di ricerca: 
pronto lo schema di regolamento 

E' in arrivo la nuova disciplina dei dottorati di ricerca. Il Murst ha infatti 
predisposto il relativo schema di regolamento, in attuazione della legge 210/98 
(concorsi universitari): spetterà alle università programmare e regolamentare 
l'istituzione, il progetto formativo e il funzionamento dei corsi di dottorato, 
sulla base di criteri generali stabiliti dal Ministro dell'Università e della 
Ricerca scientifica e tecnologica. Lo schema del provvedimento è stato 
trasmesso l'8 ottobre scorso, per i prescritti pareri, ai presidenti di Camera 
e Senato, al Consiglio di Stato, al Cun (Consiglio universitario nazionale) e 
all'Osservatorio per la valutazione del sistema universitario. 
Documento in Internet. 

Prossimo il varo del regolamento per gli istituti abilitati ad attivare corsi 
di specializzazione in psicoterapia 

E' stato trasmesso Dal Murst il 19 ottobre scorso al Consiglio di Stato, per il 
prescritto parere, lo schema di regolamento per il riconoscimento degli 
istituti abilitati ad attivare corsi di specializzazione in psicoterapia, ai 
sensi della legge 56/89. Il provvedimento è stato predisposto in attuazione 
della legge 127/97, che prevede che con decreto del ministro dell'Università e 
della Ricerca scientifica e tecnologica venga rideterminata la disciplina 
riguardante l'ordinamento degli studi e le procedure di riconoscimento degli 
istituti abilitati. 
Documento in Internet. 

Equiparazione dei corsi di diploma universitario di "Riabilitazione 
psichiatrica e psicosociale" 

I corsi di studio di "Riabilitazione psichiatrica e psicosociale" avviati dalle 
università negli anni accademici antecedenti l'emanazione del decreto 
interministeriale 10 settembre 1997 (con il quale sono stati definiti gli 
ordinamenti didattici dei diplomi universitari di area sanitaria per alcune 
nuove figure professionali) sono equiparati ai corsi del diploma universitario 
di "Tecnico dell'educazione e della riabilitazione psichiatrica e 
psicosociale". Lo stabilisce il dm 8 ottobre 1998, in corso di pubblicazione 
sulla "Gazzetta Ufficiale". 
Documento in Internet. 





--------------------------------------------------------------------------------
 




Per ogni altra informazione 
si prega di contattare l'Ufficio relazioni con il pubblico del Murst 
(urp@xxxxxxxx), tel. 06/59912320 - 59912093 - 59912239 - 59912357, fax 
06/59912850 - 59912538. 
Per i giornalisti, invece, è disponibile come sempre l'Ufficio stampa. 



--------------------------------------------------------------------------------
 


Università& Ricerca Informazioni 
Quindicinale d'informazione del Ministero dell' Università 
e della Ricerca scientifica e tecnologica 
Anno II - Numero 19 Roma, 30 ottobre 1998 
Direttore responsabile Gino Banterla 
e-mail: gino.banterla@xxxxxxxx 
Direzione editoriale Angela Maria Ruia 
Redazione: Murst - Uffici Stampa e Comunicazione - P.le Kennedy,20 - 00144 Roma 
Tel. 06/5924340 - 59912263 - Fax 06/5915493; e-mail: ufficio.stampa@xxxxxxxx 
Registrazione Tribunale di Roma n. 441 dell'11/7/1997 
Stampato in proprio - Diffusione gratuita 


--------------------------------------------------------------------------------
 

Per (de)iscriversi spedire un messaggio con SOGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:dumbo-request@xxxxxxxxxxxxx  
HomePage/Archivio lista http://www.freelists.org/cgi-bin/list?list_id=dumbo

Other related posts:

  • » [dumbo] no comment