[dumbo] altre buone notizie

  • From: "Stefano Setti" <ssetti@xxxxxxxxxxxx>
  • To: <dumbo@xxxxxxxxxxxxx>
  • Date: Fri, 25 May 2001 10:26:29 +0200

INTERNI 

Il sottosegretario all'Universita': scelte chiare per gli studenti. Ma An: la 
riforma universitaria e' tutta da cambiare 

Laurea breve, nascono i «dottori iunior» 

Via libera del governo. Approvati i regolamenti per l'accesso agli ordini 
professionali 


ROMA - Dopo il «via libera» del Consiglio di Stato, il Consiglio dei ministri 
ha approvato ieri i due Regolamenti per l'accesso agli Ordini professionali con 
i nuovi titoli universitari istituiti con la riforma: laurea triennale e laurea 
specialistica biennale. Resta da risolvere il nodo della «fusione» fra 
commercialisti, ragionieri e periti commerciali. Ipotesi di fatto bocciata dal 
Consiglio di Stato con un parere nel quale - pur riconoscendo «l'inutilita' di 
tenere distinti ordini professionali che, alla fine, verrebbero a svolgere 
attivita' analoghe, se non addirittura simili» - si ricordava che «non sembra 
esistere una specifica fonte normativa che autorizzi la fusione dei due 
ordini». 

IL GOVERNO OBBEDISCE - Per ora il Consiglio dei ministri ha deciso di istituire 
due sezioni provvisorie negli attuali albi, a cui si può accedere con una 
laurea «normale» e con una specialistica. Tocchera' al nuovo governo e al nuovo 
Parlamento fondere, con una legge ancora da scrivere, in un unico Ordine (che 
dovrebbe chiamarsi Ordine dei dottori commercialisti e revisori dei conti) le 
due categorie. 


«DOTTORI IUNIOR» - Non e' stato accolto invece dal Consiglio dei ministri il 
suggerimento del Consiglio di Stato di definire i nuovi laureati «dottori in»: 
il governo ha preferito la dizione «iunior», suggerita dall'Accademia della 
Crusca a cui era stato chiesto un parere. E su indicazione della stessa 
Accademia si e' deciso di scrivere «iunior» con la «i» latina anziché con la 
«j» all'americana. Per il sottosegretario all'Universita' Luciano Guerzoni si 
tratta di «una svolta nel mondo delle professioni, chiamato a esercitare un 
ruolo di primo piano nel processo di modernizzazione del Paese». Gli studenti 
che si iscriveranno all'universita' l'anno prossimo, spiega Guerzoni, «avranno 
la possibilita' di scelte sicure del loro percorso di studi, avendo chiari fin 
dall'inizio gli sbocchi professionali dei nuovi titoli universitari». 


IL PRIMO REGOLAMENTO - Il primo dei due Regolamenti approvati comprende le 
professioni di dottore agronomo e forestale, architetto, assistente sociale, 
attuario, biologo, chimico, geologo, ingegnere, psicologo, piu' quelle di 
agrotecnico, geometra, perito agrario e perito industriale. Per tutte vengono 
istituite sezioni diverse all'interno degli albi professionali: una per i 
laureati, l'altra per gli specialisti. 


IL SECONDO, PROVVISORIO - Il secondo regolamento istituisce la distinzione 
provvisoria fra commercialisti, ragionieri e periti commerciali. Provvisoria 
perché, dice il ministero dell'Universita', la differenza fra i due rami di 
attivita' «non pare giustificata, considerando che le competenze sono 
identiche». Una legge di riunificazione e' indispensabile, secondo il 
ministero. Ma la prima replica non e' rassicurante: il nuovo regolamento «e' 
una presa in giro», dice la responsabile scuola di An, Angela Napoli. « 
Giuliano Gallo 


Interni 
--------------------------------------------------------------
Dipl. Ing.  Setti Stefano - Web Engineer
Sistema Informativo - Comune di Trento
Via Belenzani 19 - 38060  Trento
Tel. 0461/884392
e-mail: stefano_setti@xxxxxxxxxxxxxxxx
          ssetti@xxxxxxxxxxxxx
ICQ #UIN: : 115318679
-------------------------------------------------------------

Per (de)iscriversi spedire un messaggio con SOGGETTO
"subscribe" (o "unsubscribe") a mailto:dumbo-request@xxxxxxxxxxxxx  
HomePage/Archivio lista http://www.freelists.org/cgi-bin/list?list_id=dumbo

Other related posts:

  • » [dumbo] altre buone notizie